Presentati a Roma gli Internazionali BNL d’Italia, l’appuntamento tennistico più prestigioso della stagione, al quale, proprio come accaduto gli US Open, da quest’anno tutti hanno avuto la loro chance di partecipare. La Federazione Italiana Tennis ha organizzato infatti dei tornei di pre-qualificazione maschile e femminile. L’iniziativa – già adottata lo scorso anno dall’USTA, la federazione americana, che ha organizzato tra aprile e giugno 2010 dei tornei di pre-qualificazione allo Slam americano aperti a tutti i tesserati senza vincolo di livello o classifica – ha riscosso grandissimo successo anche da noi: sono stati quasi 900 (per la precisione 884) infatti i tennisti/e che hanno partecipato ai tornei organizzati in tutta Italia. Per gareggiare bastava infatti essere in possesso della tessera FIT e potevano iscriversi anche gli nc.
Mercoledì 4 e giovedì 5 maggio al Foro Italico (con inizio alle ore 11) si giocherà il torneo di pre-qualificazione che determinerà le quattro wild card ammesse ai tabelloni delle qualificazioni maschili e femminili degli Internazionali BNL d’Italia in programma sabato 7 e domenica 8 maggio. Ai due tabelloni da 16 (maschile e femminile) parteciperanno i vincitori dei singoli tornei di pre-qualificazione giocati nelle scorse settimane, due giocatori e due giocatrici estratti a sorte tra coloro che hanno raggiunto i quarti di finale dei tornei stessi, ed otto giocatori direttamente ammessi al tabellone su indicazione del settore tecnico nazionale. Il sorteggio dei tabelloni verrà effettuato martedì 3 maggio.

Il Presidente del CONI, Petrucci, ha parlato di un’edizione da record degli Internazionali di Roma, dove arriveranno i migliori giocatori e le migliori giocatrici del mondo. Quest’anno ricorre il cinquantesimo anniversario della seconda vittoria agli Internazionali del mitico Nicola Pietrangeli, oggi Presidente del Comitato Organizzatore: era infatti il 1961 ed il torneo si giocava a Torino in occasione del Centenario dell’Unità d’Italia. In quell’occasione Pietrangeli sconfisse in finale Rod Laver. Anche quest’anno si assegnerà “‘La Racchetta d’Oro”, premio sempre più ambito, che sarà conferito a Ken Rosewall (nella foto), dal mitico rovescio, e alla ex n.1 Monica Seles.

forbes

Intanto, buone notizie dai tornei in terra battuta, dove avanzano gli italiani. Sara Errani ha centrato l’ingresso nelle semifinali del “Barcelona Ladies Open”, torneo Wta da 220mila dollari di montepremi in corso sui campi in terra rossa della capitale della Catalogna. La ravennate, quinta testa di serie, si è aggiudicata per 62 63, in un’ora e venti minuti di gioco, il derby tricolore dei quarti contro Alberta Brianti, reduce dalla vittoria a Fes dove ha conquistato il primo titolo Wta in carriera ed in serie positiva da sette incontri. In semifinale la Errani troverà la ceca Lucie Hradecka: Sara si è aggiudicata in due set l’unico precedente confronto diretto.

Potito Starace è nei quarti del “BMW Open”, torneo Atp da 450mila euro di montepremi in corso sui campi in terra battuta di Monaco, in Germania. Negli ottavi ha liquidato per 64 62, in un’ora e dodici minuti di gioco, l’ucraino Sergiy Stakhovsky, sesto favorito del seeding, e ora dovrà vedersela con il tedesco Philipp Petzschner, che ha eliminato il russo Mikhail Youzhny, numero uno del seeding e campione in carica.

close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
Previous articleChampions League: Messi straordinario, gol da cineteca
Next articlePattinaggio: Kostner sesta nello Short Program al mondiale