Debutto vincente per la Norda Foppapedretti nel Club Wolrd Championship che va in scena a Doha e mette di fronte le migliori formazioni mondiali. Un esordio, quello contro il Mirador, formazione della Repubblica Domenicana, che segna anche un nuovo connubio, quello che lega la Regione Lombardia e il Volley Bergamo: grazie all’apporto degli Assessorati dello Sport, Turismo e Tempo Libero, per questo Mondiale, la Regione Lombardia campeggia sulle maglie rossoblù. Un avvio importante, quello odierno, per le campionesse d’Europa, che dopo un inizio di gara con il freno tirato, hanno preso le redini dell’incontro, arrivando, addirittura, nel secondo set, a un parziale iniziale di 10 a 0 e poi di 20 a 6.
Serena Ortolani, capitano in campo con Piccinini in panchina, si dice “felice della vittoria perché era davvero importante iniziare bene. Nel primo set abbiamo sbandato un po’, ci è servito un po’ di tempo per carburare, ma poi siamo andate molto bene nel secondo parziale, abbiamo iniziato a far funzionare tutto e nel terzo abbiamo chiuso il discorso”.

“E’ stata una partita dai due volti – spiega il tecnico Mazzanti – Abbiamo fatto tanta fatica all’inizio, con qualche difficoltà in attacco, poi abbiamo cominciato a far funzionare muro e difesa. Abbiamo superato l’emozione e le difficoltà ini ziali e poi abbiamo iniziato a fare quello che sappiamo. L’unico limite è stato il ritmo: a volte facciamo fatica a trovarlo, altre a tenerlo. Si tratta di trovare la giusta continuità”. Di certo, l’emozione per un gruppo così giovane ha inciso parecchio: “Infatti la qualità di quello che abbiamo fatto in avvio è stata figlia dell’emozione. Oggi avevamo in campo una squadra veramente molto giovane, ma so che queste ragazze possono imparare a prendersi le giuste responsabilità”.

forbes

Dopo la vittoria all’esordio con il Mirador della Repubblica Domenicana, sono state le africane del Kenia Prisons ad inchinarsi alle Campionesse d’Europa. Confermata la formazione che ieri aveva debuttato al Al Gharafi Sport Hall, con la sola alternanza durante il match di Vasileva e Fanzini e delle centrali Nucu e Zambelli. La Norda Foppapedretti, prima del suo raggruppamento dopo le due vittorie in due incontri, attende ora di conoscere il nome dell’avversaria che incontrerà nelle semifinale di lunedì. Con ogni probabilità si tratterà delle brasiliane del Sollys Osasco, che dopo una vittoria e una sconfitta (la prima con le thailandesi del Federbrau e la seconda con il Fenerbahce Istanbul) dovrebbero restare al secondo posto pur dovendo attendere la gara conclusiva del Pool C, quella tra le turche di Istanbul e il Federbrau.

NORDA FOPPAPEDRETTI BERGAMO-MIRADOR 3-0
(27-25 25-12 25-22)
Norda Foppapedretti Bergamo: Ortolani 16, Nucu 12, Signorile 2, Fanzini n.e., Carrara n.e., Merlo (L), Bosetti11, Piccinini n.e., Arrighetti 6, Vasileva 14, Sangalli n.e., Zambelli. All. Mazzanti
Mirador (Dom): Vargas 10, Ramirez, Castillo (L), Caso, Marte, Arias 4, Cabral 7, Echenique 3, Rondon 9, Concepcion n.e., De La Cruz 14, Binet. All. Kwiek
Arbitri: Al Naama (Qatar) e Zahorcova (Rep. Ceca)
Battute Vincenti: Bergamo 7, Mirador 4
Battute Sbagliate: Bergamo 1, Mirador 4
Muri: Bergamo 8, Mirador 6
Durata Set: 30’, 20’, 27’

NORDA FOPPAPEDRETTI BERGAMO-KENIA PRISONS 3-0
(25-15 25-13 25-16)
Norda Foppapedretti Bergamo: Ortolani 12, Nucu 7, Signorile 2, Fanzini 2, Carrara n.e., Merlo (L), Bosetti 7, Piccinini n.e., Arrighetti 9, Vasileva 10, Sangalli n.e., Zambelli 6. All. Mazzanti
Kenia Prisons: Wairimu, Makuto 3, Khisa n.e., Mwombe 3, Bosire n.e., Kibor 1, Wanyama, L. Tarus n.e., Maiyo 6, Moim 2, Khadambi 11,  J. Tarus (L). All. Lungaho
Arbitri: Ismail (Qatar) Zahor cova (Rep.Ceca)
Battute Vincenti: Bergamo 7, Kenia 3
Battute Sbagliate: Bergamo 7, Kenia 7
Muri: Bergamo 12, Kenia 2
Durata Set: 18’, 18’, 19’

close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
Previous articleL’Inter è tornata, Mondiale per club ad un passo
Next articleVal Gardena: quaterna di Walchhofer sotto la neve, Heel settimo