Adesso lo dice anche l’aritmetica, l’Italia sarà tra le protagoniste del torneo di pallavolo femminile ai Giochi Olimpici di Londra 2012. Il verdetto e’ giunto al termine della sofferta e vittoriosa sfida con la Germania. Le azzurre dopo essere state in svantaggio per 2-0 hanno compiuto la grande rimonta e si sono imposte per 3-2. Un risultato che oltre ad allungare a nove la serie di vittorie consecutive nella World Cup, mantiene la squadra di Barbolini al comando della classifica generale del torneo. Domani nello scontro con la diretta inseguitrice, la formazione degli Stati Uniti, le ragazze italiane hanno l’occasione di rivincere il prestigioso trofeo. Per riuscirci, considerando sempre il jolly Kenya da giocare nell’ultima giornata, a Lo Bianco e compagne bastera’ vincere due set contro le nordamericane. Per battere la Germania le azzurre hanno dovuto mostrare in campo tutto il loro carattere oltre che la loro bravura. Il sestetto di Giovanni Guidetti, la stessa squadra che aveva spento in semifinale a Belgrado il sogno del tris continentale, e’ entrata in campo motivata e convinta. Per due set ha battuto benissimo e difeso egualmente bene. L’Italia è apparsa leggermente contratta. Ha perso il primo set e nel secondo non ha saputo capitalizzare il 6-0 iniziale. Da fuori è sembrata prossima alla prima sconfitta, che probabilmente non avrebbe cambiato quasi nulla, sia nella corsa alla qualificazione, che alle possibilità di vittoria finale. Ma queste ragazze non sono abituate ad arrendersi, hanno sempre fatto della voglia di lottare una delle loro caratteristiche. Così al rientro in campo il match ha cambiato volto e padrone. La Germania ha perso la sua sicurezza, l’Italia la ha ritrovata totalmente. Mentre calava il rendimento di Grun e compagne cresceva quello della Costagrande, autentica mattatrice in attacco e del resto della squadra italiana. La conclusione logica è che si arrivava al tie-break con la Germania in avanti sino al 10-6, poi rimontata, raggiunta (10-10), sorpassata 12-11 e alla fine perdente. L’Italia ha vinto, con merito, è qualificata per Londra e domani gioca per vincere la World Cup.
WORLD CUP – 16/11 Nona giornata – Pool A (Tokyo): Cina-Stati Uniti 2-3 (21-25 29-31 25-18 25-19 10-15, Italia-Germania 3-2 (22-25 22-25 25-21 25-13 15-13), Giappone-Kenya; Pool B (Tokyo): Rep. Dominicana-Serbia 3-2 (14-25 19-25 25-23 25-22 15-12), Algeria-Corea del Sud 0-3 (17-21 21-25 15-25), Argentina-Brasile.
Classifica: Italia 25, Stati Uniti 23, Cina 20, Germania 19, Giappone 16, Brasile e Serbia 11, Repubblica Dominicana 10, Argentina 9, Corea del Sud 7, Algeria 3, Kenya 0.
17/11 Decima giornata – Pool A (Tokyo): Cina-Kenya ore 11, Italia-Stati Uniti ore 15, Giappone-Germania ore 18.20; Pool B (Tokyo): Rep. Dominicana-Corea del Sud ore 11, Algeria-Brasile ore 15, Argentina-Serbia ore 18.20.
18/11 Undicesima giornata – Pool A (Tokyo): Italia-Kenya ore 11, Cina-Germania ore 15, Giappone-Stati Uniti ore 18.20; Pool B (Tokyo): Algeria-Serbia ore 11,  Rep. Dominicana-Brasile ore 14, Argentina-Corea del Sud ore 17. (fonte:federvolley)

close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
forbes
Previous articleMondonico: Atalanta, salvezza primo obiettivo
Next articleSfuriata Petrucci: basta con il doping legale