L’Italia cade ancora. Sconfitta per 3-0 dal Brasile vede ulteriormente assottigliarsi le sue speranze di entrare tra le primissime della rassegna iridata. Con tre vittorie e due sconfitte le ragazze italiane chiudono al terzo posto della pool B, dietro al Brasile imbattuto, alla pari con l’Olanda e la Repubblica Ceca, tra cui si inserisce per via del quoziente punti. Il sestetto azzurro giocherà a Nagoya la seconda fase in cui incontrerà nell’ordine Germania, Stati Uniti, Thailandia e Cuba. Brutta prestazione quella offerta da Lo Bianco e compagne, sormontate da un Brasile deciso e concreto, incisivo al servizio, bravissimo in difesa, implacabile a muro ed in attacco. L’Italia parte male, cerca il riscatto nella parte centrale del primo set quando tiene bene il “cambio palla”, poi cede nuovamente. Nel secondo pur con minore regolarità in attacco, le ragazze di Barbolini rimangono attaccate al punteggio, prima di veder il Brasile allungare nel finale. Senza storia il terzo quando la ricezione salta completamente.

“Abbiamo giocato su un ritmo diverso rispetto al Brasile e lo si è visto in campo – ha ammesso il tecnico Barbolini – C’è da essere preoccupati per il proseguimento del torneo. Dobbiamo essere coscienti che stiamo giocando un Mondiale, una manifestazione della massima importanza, che si gioca ogni quattro anni. Ognuno si deve prendere le proprie responsabilità in questi frangenti a partire dall’allenatore. Ma adesso non è importante di chi è la colpa di come stanno andando le cose: possiamo ancora far bene e dobbiamo assolutamente riuscirci.”

forbes

BRASILE-ITALIA 3-0 (25-16 25-19 25-7)

BRASILE: Fabiola 2, Natalia 25, Thaisa 12, Sheilla 11, Jaqueline 9, Fabiana 8. Libero: Fabi. Sassà 1, Joyce. Non entrate: Dani Lins, Fernanda Garay, Adenizia. All. Zè Roberto.

ITALIA: Del Core 6, Arrighetti 4, Ortolani 4, Piccinini 6, Gioli 6, Lo Bianco 3. Libero: Merlo. Rondon, Di Iulio, Barcellini 1, Bosetti. Non entrata: Crisanti. All. Barbolini.

ARBITRI: Zenovich (Rus) e Liu (Chn).

Spettatori: 3000. Durata set: 21, 23, 19

Brasile: Battute vincenti 5, battute sbagliate 4, muri 16, errori 8.

Italia: bv 1, bs 2, m 3, e 7.

close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
Previous articleChampions: l’Inter crolla sul terreno del Tottenham
Next articleChampions: superPippo fa pari con il Real, Roma ok a Basilea