Prosegue l’avvicinamento al Misano CIV Classic Weekend, in programma sabato 15 e domenica 16 ottobre al Misano World Circuit. Durante l’evento – che vedrà in Giacomo Agostini il protagonista più atteso – si terranno numerosi appuntamenti di promozione della cultura motociclistica italiana organizzati dal Registro Storico FMI.

Momenti di alto valore sociale, durante i quali verrà ripercorsa la storia del nostro motociclismo, ma anche degli usi e costumi che hanno caratterizzato il nostro Paese dal 1911 (data di fondazione della Federazione) a oggi. È proprio grazie agli eventi come questo che il Registro Storico diffonde il patrimonio del nostro motociclismo agli appassionati (e non solo) di tutte le età e le generazioni. La FMI vanta infatti oltre 270.000 moto iscritte e ha al suo interno risorse umane grazie a cui è possibile proporre attività esclusive.

forbes

Nel corso del Misano CIV Classic Weekend uno dei momenti di maggior rilievo sarà la presentazione del libro del Registro Storico, il cui titolo verrà svelato durante la conferenza in programma sabato alle 15.30. Un’opera nella quale vengono illustrati 65 capolavori dell’ingegneria italiana che hanno influito sulla tecnica del motociclismo divenendo inoltre dei simboli della società italiana. Insieme alla meccanica, l’opera propone un excursus per decenni della vita nel nostro Paese, in modo che il lettore possa contestualizzare i periodi storici di riferimento. La prevista presentazione del nuovo sito del Registro Storico avrà luogo subito dopo: un servizio in favore dei Tesserati e di chi vuole iscrivere la propria moto alla FMI. Visto il forte legame tra i Tesserati FMI e il Registro Storico stesso, verrà svelato il nuovo Merchandising FMI dedicato a questo settore. Materiale di qualità da poter utilizzare sia in moto che una volta scesi dalla sella.

Domenica mattina è previsto l’incontro riservato agli Esaminatori del Registro Storico, il personale FMI che analizza le richieste di iscrizione al Registro Storico grazie alla competenza tecnica e storica. Alle 11.30 verrà svelato invece, per la prima volta, un esemplare unico di Moto Beccaria. In questa occasione verrà ripercorsa la storia della Casa italiana e saranno illustrate le particolari modalità con cui il mezzo è stato riscoperto. Per l’intera durata del Misano CIV Classic Weekend, inoltre, saranno messe in mostra moto esclusive

A completare il fine settimana di cui il Registro Storico è punto di riferimento, ci saranno le gare in pista. Quasi tutte le moto impegnate tra i cordoli sono iscritte alla Federazione Motociclistica Italiana: gioielli restaurati o conservati in maniera impeccabile dai proprietari, da ammirare sull’asfalto in competizioni affascinanti. Sabato mattina e pomeriggio, spazio alle Qualifiche del Gruppo 4, Gruppo 5 e Moto Guzzi Fast Endurance. La gara in notturna di quest’ultimo Trofeo prenderà il via alle 19.00: 90 minuti da seguire così come lo saranno tutte le competizioni previste per la domenica a partire dalle 9.45.

Le vendite sono online su Ticketone. I biglietti saranno disponibili anche presso le casse del Circuito i giorni della Manifestazione. (U.S.)

forbes
Previous articleBocce, l’atleta di casa Marco Garlini vince il Trofeo VIP Credaro
Next articleScacchi, Marina Brunello torna al Campionato italiano femminile