Dopo la seconda prova di sola salita a Premana (Lecco) Cesare Maestri dell’Atletica Valli Bergamasche Leffe, conquista il tricolore, bissando il titolo già ottenuto nella scorsa stagione.

Per il trentino dell’Atletica Valli Bergamasche Leffe, si tratta del quarto titolo consecutivo, dopo l’oro europeo ottenuto all’inizio di luglio nella rassegna continentale alle Canarie.

forbes

Il verdetto è arrivato nel weekend del ritorno sul palcoscenico internazionale per la località lombarda, dopo tre anni di assenza, che si è aperta con la prima volta della prova “uphill” e prosegue oggi, domenica 31 luglio, con il classico Giir di Mont: due appuntamenti entrambi inseriti nel circuito della Coppa del Mondo.

La competizione era valida anche come seconda di tre prove del Campionato di Società Assoluto e Juniores di corsa in montagna che si chiuderà a Gagliano del Capo (Lecce) domenica 25 settembre.

Erano più di 300 gli atleti provenienti da 14 nazioni impegnati sulla distanza dei 9,1 km, gara che ha attraversato il borgo di Premana fino ad arrivare ai 1.560 metri dell’Alpeggio Solino, sulle pendici del Pizzo Alto, per 1040 metri di dislivello positivo.

Dominio del keniano Patrick Kipngeno, al quarto centro su quattro prove disputate quest’anno nella World Cup, con il tempo finale di 46:12 davanti al connazionale Philemon Kiriago (46:58) e al francese Sylvain Cachard (47:22), fresco campione europeo up & down.

Quarto e primo degli italiani un ottimo Andrea Rostan (Atl. Saluzzo, 47:52), sesto Cesare Maestri (Atl. Valli Bergamasche Leffe, 48:33) che ha preceduto Daniel Pattis (Südtirol Team Club, 48:43), Henri Aymonod (Us Malonno, 48:55), Marco Moletto (Atl. Saluzzo, 48:55) e Alex Baldaccini (GS Orobie, 49:06).

Nella rassegna tricolore si è imposto ancora una volta Cesare Maestri (158 punti) nei confronti di Andrea Rostan (154), terzo l’altoatesino Hannes Perkmann (Atl. Valli Bergamasche) a quota 150. Si ripete anche Luca Merli (Valchiese) tra gli Under 23 confermando (con il 22° posto generale di giornata in 51:37) il suo titolo di categoria a punteggio pieno (60), in un podio completato da Pietro Cambianica (Atl. Valle Brembana, 53) e Devid Caresani (Atl. Valle di Cembra, 52). (Fonte Fidal – L.C.)

close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
Previous articleValentina Vaccari trascina la staffetta azzurra all’oro nel Festival Olimpico della Gioventù Europea
Next articleMatteo Testa Elite Master del Team Morotti ha vinto la Nembro-Lonno amatori