La staffetta femminile 100+200+300+400 è d’oro a Banska Bystrica, nel Festival Olimpico della Gioventù Europea: esulta la bergamasca Valentina Vaccari dell’Atletica Bergamo 1959 Oriocenter, figlia d’arte del quattrocentista Marco Vaccari e della multiplista Silvia Licini.

Per l’allieva di Davide Naso, capitana lombarda ai tricolori Cadetti, c’è un successo in staffetta da titolare (in terza frazione nella finale) dopo l’argento nella stessa specialità agli Europei Under 18 di Gerusalemme (Israele), dove aveva corso solo la batteria.

forbes

A lanciare il quartetto è la marchigiana Alice Pagliarini (Atl. Fano Techfem), già oro nei 100 a livello individuale, che cede il testimone a Sofia Pizzato (Gs Valsugana Trentino), bronzo dei 100 ostacoli, con un primo cambio non perfetto, ma le azzurre restano pienamente in corsa e poi Valentina Vaccari piazza un’eccellente progressione. Tocca quindi a Elisa Marcello (Atl. Valeria), bronzo dei 200 metri, che cerca di passare al comando.

Dopo una serie di sorpassi e controsorpassi, con quattro squadre a contendersi il successo, la sprinter sarda si infila all’interno nell’ultimo rettilineo per tagliare il traguardo davanti a tutte.

L’Italia è d’oro in 2:11.27 con tre centesimi di vantaggio sulla Polonia (2:11.30), che non completa la rimonta, bronzo all’Ungheria (2:11.59). (Fonte Fidal – L.C.)

forbes
Previous articleDaniela Rota vince la 35 km. di Valmalenco
Next articleCesare Maestri è di nuovo campione italiano di corsa in montagna