Tre gare, 440 atleti da 12 nazioni, 300 piccoli runner sul percorso mini e un pubblico sempre numerosissimo hanno decretato il successo della Valmalenco Ultra Trail, la bella gara all’ombra del Bernina, che unisce in un unico file rouge i comuni della Valle.

Valmalenco Ultra Trail
Daniela Rota

Sulla 35 km. la gara al femminile è dominata dall’atleta di Bruntino, Daniela Rota, che conferma i pronostici della vigilia. Daniela Rota ha stoppato il cronometro sul tempo di 4h50’29”, mettendo dietro la forte e intramontabile atleta malenca Raffaella Rossi (5h19’00”) e Francesca Tentorio (5h29’41”). Bene pure Olga Lepyokhina 4ª e Giuliana Arrigoni 5ª.

forbes

La versione maschile è appannaggio dell’azzurro di scialpinismo e corsa in montagna Alessandro Rossi, che ha confermato le aspettative della vigilia vincendo la 35km (2700m d+) che ha visto ai nastri di partenza circa 180 concorrenti.

Per il talentuoso e polivalente atleta di Lanzada una vera e propria passerella sulle montagne di casa e successo di giornata in 3h56’14”. Classifica alla mano, seconda piazza per il suo compaesano Raffaele Nana (4h21’17”) e bronzo di giornata per l’esperto atleta bergamasco Luca Carrara (4h25’03”). Nella top five anche Jan Pierre Pedrotti e Stefano Pizzini.

forbes
Previous articleTamburello, tutte le gare delle bergamasche di A e B
Next articleValentina Vaccari trascina la staffetta azzurra all’oro nel Festival Olimpico della Gioventù Europea