Eric Marek vince l’oro e firma il primato italiano promesse nella staffetta 4×100 metri ai Europei U23 

176

di Marco Cangelli
La staffetta è diventata la grande occasione di riscatto per Eric Marek ai Campionati Europei Under 23 di atletica leggera.

Il 20enne di Brembate ha conquistato il titolo continentale nella 4×100 metri mettendo in mostra tutto il talento visto nei mesi precedenti e regalando all’Italia la prima medaglia d’oro della competizione in corso a Espoo (Finlandia).

forbes

Dopo esser uscito in semifinale nei 100 metri, il portacolori dell’Atletica Bergamo 1959 ha offerto il proprio contributo sin dalle batterie scattando dalla prima frazione e offrendo poi il testimone a Matteo Meluzzo, Angelo Ulisse e Junior Tardioli che hanno chiuso la batteria in terza posizione in 39″23.

Complice l’inserimento di Marco Ricci al posto di Angelo Ulisse, il quartetto azzurro ha migliorato nettamente grazie a Marek che ha lanciato la gara in 10″68 con il secondo tempo alle spalle del polacco Igor Bogaczynski.

Dopo essersi difesi con Meluzzo, il team tricolore ha allungato con Ricci e Tardioli che è volato verso il traguardo distanziando la Polonia e la Grecia e tagliando la linea d’arrivo in 38″92, un tempo che è valso il nuovo primato nazionale promesse.

Per me è un punto di partenza, spero le cose possano continuare al meglio, ho iniziato nel migliore dei modi – ha spiegato nel dopo-gara Marek a cui hanno fatto eco le parole di Tardioli -. Abbiamo lavorato molto per arrivare qui bene, questo traguardo alimenta ancora i miei sogni e le mie motivazioni. Siamo una bella squadra, siamo veramente forti“.

Seconda posizione per la Francia che sul finale ha soffiato l’argento alla Polonia che hanno chiuso rispettivamente le proprie fatiche in 38″92 e 39″06 con i transalpini che hanno concluso con tre millesimi di ritardo dall’Italia.

L’atletica bergamasca porrà ora l’attenzione su Gabriele Tosti che nella serata di sabato 15 luglio sarà impegnato nella finale del salto triplo.