di Marco Cangelli
Il bis alla Dwars door Vlaanderen sfugge nel finale per Chiara Consonni (UAE Team ADQ). La 23enne di Brembate Sopra si è dovuta arrendere all’olandese Demi Vollering terminando la classica belga in seconda posizione.

La corsa è stata caratterizzata da una serie di attacchi tenuti sempre sotto controllo dal gruppo guidato dalle squadre delle velociste.

forbes

Negli ultimi dieci chilometri il plotone non è riuscito a rispondere all’allungo solitario di Vollering, che ha tagliato il traguardo di Waregem con 38 secondi di vantaggio sulle avversarie.

A regolare il gruppo ci ha quindi pensato Consonni, che in volata ha preceduto Marianne Vos (Jumbo-Visma) e Vittoria Guazzini (FDJ – SUEZ).

Sono molto contenta. Peccato perché potevo vincere la corsa, ma più di così non potevo fare. Finalmente è arrivato un podio. La gara è stata molto più dura rispetto all’anno passato perché fin dall’inizio ci sono stati tanti attacchi operati dalla SD Worx, dal Team DSM, dalla Jumbo-Visma e dalla Movistar, ma siamo sempre riuscite a rientrare grazie anche al lavoro della Trek-Segafredo – ha raccontato dopo il traguardo la giovane orobica -. Purtroppo, contro l’ultimo attacco della Vollering non abbiamo risposto. Sono comunque molta contenta di questo risultato dopo le sfortune delle ultime gare. Anche oggi tutta la mia squadra ha lavorato molto bene e mi ha aiutato sempre a prendere i muri nelle prime posizioni. Un podio che ci dà grande morale per le gare dei prossimi giorni“.

 

forbes
Previous articleTamburello, l’Arcene parte con il piede giusto. Ecco i primi tre punti
Next articleAlbinoLeffe, Jacopo Manconi la prossima stagione andrà al Modena