Gimondi più forte del maltempo

582

L’annunciato maltempo non ha graziato la 17a edizione della Granfondo Internazionale Felice Gimondi, ma nonostante questo sono stati in tanti a non arrendersi e ad animare la manifestazione. Un lungo serpentone colorato ha attraversato le strade della città e delle valli bergamasche, tutto si è svolto per il meglio ed ancora una volta è stato un successo per la manifestazione, ridotta ai soli percorsi medio e corto con esclusione, per motivi di sicurezza su alcuni tratti di strade provinciali, di quello lungo. Ma, come sempre, la gran fondo legata al campione di Sedrina non perde il suo fascino, neppure quando il cielo rabbuia e la temperatura scende vertiginosamente. Su 3.000 iscritti si sono presentati al via in 1.400, numero sufficiente a vivacizzare la pedalata. Felice Gimondi ha riunito i suoi compagni di squadra della Bianchi Campagnolo, tra cui l’ex campione del mondo Marino Basso e i fratelli Van Linden. Grande merito al comitato organizzatore della Gran Fondo Felice Gimondi, capace di ridisegnare e adattare i percorsi in funzione delle segnalazioni giunte dalle varie località delle valli bergamasche colpite da violenti temporali, che in alcuni casi hanno reso impraticabili le strade.

Sono due forlivesi a lasciare il segno nel percorso Medio. Nella prova maschile vittoria assoluta di Fabio Laghi della Team MG.K Vis – Gobbi – LGL – Miche. La gara si decide negli ultimi 15 chilometri quando se ne vanno prima in dieci e poi in sette. Tra questi c’è proprio Laghi che a cinque chilometri dal traguardo prova l’allungo. Alle sue spalle non c’è molto accordo ed il forlivese ne approfitta per prendere il largo e involarsi verso la meritata vittoria. “Le condizioni meteo non erano molto incoraggianti, ma tutto è andato per il meglio e sono felice di questo successo”, ha commentato il vincitore. Nona vittoria consecutiva, invece, per Monica Bandini (Somec – MG.K Vis – Tubozeta) che sconfigge anche la sfortuna: “C’è stata una caduta proprio ai piedi della Valle Rossa e sono finita a terra. A quel punto ero un pò demoralizzata ma la mia compagna Florinda Neri mi ha convinto a proseguire. Alla fine abbiamo recuperato fino a

forbes

riprendere la Avanzi e sono riuscita a ripetermi”, ha commentato la vincitrice.

Nel percorso Corto, dopo l’ascesa del Selvino, dove il miglior tempo per la cronoscalata “Eugenio Mercorio” lo fa segnare Iacopo Bettoni (Team Pianeta Bici Giordana), al comando si forma un drappello di 7 corridori composto da Volpi, Magri, Pinton, Vassalli, Fochesato, Spatti e Gnani. Buono l’accordo tra i fuggitivi poi ai meno 5 km dalla conclusione allungano in tre: Andrea Volpi, Marco Fochesato e Giovanni Spatti. Nel finale quest’ultimo si stacca leggermente e Volpi va a vincere su Fochesato. Andrea Volpi, cremasco di Chieve, esprime tutta la sua soddisfazione: “Era da quattro o cinque anni che ci andavo vicino e ci tenevo davvero tanto a vincere. È sicuramente la mia vittoria più importante. Non me lo aspettavo perché il cambio di percorso ed il maltempo mi avevano preoccupato un po’, ma

è andato tutto per il meglio”.

La prima donna del percorso Corto è stata la bergamasca di Pedrengo Carolina Rossi.

I PODI DELLE VARIE CLASSIFICHE

CLASSIFICA MEDIO MASCHILE (Km. 141,2)

1. Fabio Laghi (Team MG.K Vis – Gobbi – LGL – Miche) 4:00:28:49

2. Michele Rezzani (Team MG.K Vis – Gobbi – LGL – Miche) 4:01:27:92

3. Mauro Gerarduzzi (Asd Keteam) 4:01:28:62

CLASSIFICA CORTO MASCHILE (Km. 101,8)

1. Andrea Volpi (Vivo Asd) 2:53:26:77

2. Marco Foschesato (Velo Club Piana) 2:53:26:89

3. Giovanni Spatti (Token Cicli Bettoni) 2:53:45:48

CLASSIFICA MEDIO FEMMINILE (Km. 141,2)

1. Monica Bandini (Somec – MG.K Vis – Tubozeta) 4:36:43:13

2. Claudia Avanzi (Gs Pedale Bagnolese) 4:37:59:97

3. Florinda Neri (Somec – MG.K Vis – Tubozeta) 4:41:21:12

CLASSIFICA CORTO FEMMINILE (Km. 101,8)

1. Carolina Rossi (Asd Flamme Rouge) 3:27:06:25

2. Valentina Mabritto (Obbiettivo Avventura) 3:30:37:15

3. Elisabetta Riccò (Team C‐Performance Pianeta Bici) 3:36:22:38

CRONOSCALATA “EUGENIO MERCORIO” – PERCORSO MEDIO

1. Fabio Laghi (Team MG.K Vis . Gobbi – LGL – Miche) 0:27:55:05

2. Michele Rezzani (Team MG.K Vis . Gobbi – LGL – Miche) 0:27:56:75

3. Andrea Masiero (Viner – Miche – LGL) 0:28:00:25

CRONOSCALATA “EUGENIO MERCORIO” – PERCORSO CORTO

1. Iacopo Bettoni (Team Pianeta Bici Giordana) 0:27:32:06

2. Cristian Pinton (Asd Keteam) 0:27:56:22

3. Carlo Muraro (Viner – Miche – LGL) 0:27:58:37

CRONOSCALATA “EUGENIO MERCORIO” – riservata ai nati nel 1959

1. Davide Cortesi (Gs Città di Treviglio) 0:32:49:33

2. Maurizio Giardini (Team MG.K Vis – Gobbi – LGL Miche) 0:34:32:51

3. Ivo Piaz (Asd Max Lelli) 0:39:16:67

forbes