Due medaglie d’oro, quattro d’argento e due di bronzo: questo il risultato ottenuto dalla Nazionale italiana ai Campionati Mondiali Cairo 2022, che è valso agli azzurri il terzo posto del medagliere. “Direi che abbiamo fatto proprio una bella spedizione – ha ammesso con soddisfazione il capo delegazione della Federazione italiana Scherma Maurizio Randazzo – e il bilancio finale è ottimo“.

Fioretto femminile a squadre (Arianna Errigo, Alice Volpi, Francesca Palumbo e Martina Favaretto), oro.
Fioretto maschile a squadre (Daniele Garozzo, Tommaso Marini, Alessio Foconi e Guillaume Bianchi), oro.
Arianna Errigo, fioretto, è d’argento la sua nona medaglia.
Tommaso Marini, fioretto, argento e coppa del mondo.
Spada femminile a squadre (Rossella Fiamingo, Mara Navarria, Chicca Isola e Alberta Santuccio), argento.
Spada maschile (Andrea Santarelli, Federico Vismara, Davide Di Veroli e Gabriele Cimini), argento.
Sciabola maschile (Gigi Samele, Luca Curatoli, Michele Gallo e Piero Torre), bronzo.
Rossella Fiamingo, la spadista che regina del Mondiale, prende un bronzo che luccica.

forbes
capo delegazione Italia
Maurizio Randazzo

L’Italia ha presentato una squadra rinnovata composta da un mix di giovani emergenti e di atleti navigati, che si sono fatti valere nella rassegna iridata. “C’erano nove giovani – ha spiegato Randazzo – e credo che il rinnovamento post olimpico abbia dato i suoi frutti grazie anche ai CT e ai maestri che hanno preparato l’evento al meglio. Certo, ci eravamo abituati bene dopo le 14 medaglie europee, però direi che 8 medaglie con una partecipazione nutrita, anche senza la Russia, ci permette di dire che abbiamo fatto molto bene. Ci sono tanti giovani, ma è vero anche che ci sono gli esperti che sono il modello da seguire e che hanno garantito l’esperienza necessaria per i momenti cruciali. Bisogna dare merito a tutti questi ragazzi di essersi meritati la convocazione“.

forbes
Previous articleMondiali di atletica, l’Italia chiude con un oro, un bronzo e dieci finalisti
Next articleAltri due argento con Pizzini e Casalini (Bergamo Tuffi) agli Europei juniores