Prima giornata di finali ai Mondiali Under 23 di Varese di canottaggio, con l’Italia protagonista grazie alla vittoria di tre medaglie d’oro (due senza e quattro di coppia Pesi Leggeri femminili, quattro di coppia leggero maschile), due d’argento (due senza Pesi Leggeri maschile, quattro con femminile) e una di bronzo (quattro con maschile).

Risultati che valgono all’Italia del canottaggio il primo posto nel medagliere provvisorio per nazioni, davanti agli Stati Uniti (1-1-1), e nazione che con sei medaglie è al momento quella con il maggior numero di podi conquistati, davanti ai cinque della Germania (due argenti e tre bronzi in bacheca ma nessuna medaglia d’oro).

forbes
Mondiali Under 23
Quattro con maschile

MEDAGLIE D’ORO – Per quanto concerne il dettaglio delle finali, è medaglia d’oro iridata con tanto di record del mondo della specialità il quattro di coppia Pesi Leggeri maschile, di Luca Borgonovo (SC Cernobbio), Nicolò Demiliani (SC Varese), Krystian Adrian Maron (Marina Militare) e Matteo Tonelli (CUS Torino), che dominano la loro finalissima, lasciando ai gradini più bassi del podio Germania e Francia – ben distaccate – e fissando in 5.45.42 il nuovo primato mondiale di categoria nella specialità, annullando il 5.47.26 realizzato dalla Svizzera ai Mondiali Under 23 del 2017 in Bulgaria.

Dominano la propria finale, laureandosi campionesse mondiali e siglando il nuovo record del mondo della specialità, anche Maria Elena Zerboni e Samantha Premerl (CC Saturnia) nel due senza Pesi Leggeri femminile. Le due azzurre si confermano sul tetto del mondo bissando il successo del 2021, con oltre due secondi e mezzo sul Perù e quasi cinque sulla Germania, e abbassando di quasi 10 secondi il precedente primato mondiale di categoria – 7.17.42 contro 7.27.33 – che dai Mondiali di Racice dello scorso anno apparteneva sempre a loro.

Mondiali Under 23
Quattro di coppia femminile

Il terzo titolo mondiale vinto dall’Italia è quello del quattro di coppia Pesi Leggeri femminile, di Bianca Saffirio (SC Esperia), Maria Sole Perugino (SC Baldesio), Alice Ramella (SC Santo Stefano) e Sara Borghi (SC Gavirate), che annientano la concorrenza salendo sul primo gradino del podio con vantaggi abissali su Germania e Francia, argento e bronzo rispettivamente a otto e a 16 secondi dalle azzurre.

Mondiali Under 23
Due Pesi Leggeri maschile

MEDAGLIE D’ARGENTO – Vincono la medaglia d’argento Francesco Bardelli e Stefano Pinsone (RCC Cerea) nel due senza Pesi Leggeri maschile, a meno di un secondo dagli Stati Uniti neocampioni del mondo e davanti al Cile, e Anna Scolaro (SC Flora), Anna Rossi (SC Caprera), Khadija Alajdi El Idrissi (CUS Torino), Alice Codato (SC Gavirate) e la timoniera Alessandra Faella (CUS Torino) nel quattro con femminile, a circa un secondo e mezzo dall’Australia e davanti agli Stati Uniti.

Mondiali Under 23
Quattro con maschile

MEDAGLIA DI BRONZO – Bronzo infine nel quattro con maschile, alle spalle di Gran Bretagna e Stati Uniti, per Antonio Zaffiro (RYCC Savoia), Aniello Sabbatino (Marina Militare-RYCC Savoia), Volodymyr Kuflyk (RYCC Savoia), Ivan Galimberti (SC Lario) e il timoniere Filippo Wiesenfeld (CC Saturnia).

Nelle restanti due finali azzurre, quinto posto per il quattro di coppia femminile di Susanna Pedrola (SC Bissolati), Giulia Bosio (SC Esperia), Alice Gnatta (SC Lignano) e Vittoria Tonoli (SC Garda Salò) e sesto per il due senza femminile di Giorgia Borriello (SC Cavallini) e Clara Massaria (SC Arno).

close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
Previous articleNembro, un cast di livello per il 25° Meeting di atletica
Next articleNuoto sincronizzato, l’Italia giovanile vince l’oro europeo alla sua prima finale