di Marco Bare

Tuenno-Arcene 0-2
(3-6 1-6)
Tuenno: Marco Ferrera, Efrem Lavarini, Andrea Barisan, Matteo Lado, Gianmaria Tretter, Mattia Gennara, Stefano Valentini. All. Jonny Negherbon.
Arcene: Lorenzo Bertagna, Davide Gozzelino, Enrico Bertagna, Samuele Guerra, Mattia Vaccari, Giancarlo Tasca, Christian Gatti, Fabio Olivari, Julian Magri. All. Stefania Mogliotti e Alessandro Locatelli.
Arbitro: Formolo della sez. di Trento.

forbes

Mezzolombardo (Tn) – Lorenzo & C. non si fanno ammaliare dagli splendidi paesaggi della Val di Non e vanno a vincere anche allo sferisterio “Livio Zeni” di Mezzolombardo contro il Tuenno, rimanendo agganciati in vetta al Sommacampagna che, però, ha giocato una partita in meno. Ciò nulla toglie allo straordinario campionato che stanno disputando i ragazzi di Arcene che ora possono far sognare il presidente Corrado Gatti e tutti i propri tifosi.

I risultati arrivano per meriti propri, perché attualmente la squadra è in grande condizione fisica e riflette anche una grande condizione mentale. Il Tuenno è sempre avversaria ostica fra le proprie mura anche se è costretta a giocare a Mezzolombardo e non a Tovel ma come ormai avviene da tante giornate i biancazzurri sono “on fire”: tattica, duttilità di gioco e il saper utilizzare tutte le zone del campo sta facendo la differenza.

In questa giornata si sono guadagnati punti su due avversarie dirette come Castellaro e Solferino. Sognare non costa nulla, ma oggi ancor di più c’è la convinzione di poter raggiungere qualcosa di grande. L’appuntamento con la Coppa Europa è ormai alle porte e ci arriviamo nelle condizioni psicofisiche migliori. Venerdì saremo in campo a Cournonterral contro i padroni di casa per un posto nelle semifinali di Champions. Dobbiamo correre e pensare senza fronzoli. La squadra è mentalmente matura per poter e dover pensare a grandi traguardi.

forbes
Previous articleBorlini e Amighetti cecchini europei in Slovenia
Next articleSimone Gandini non è più l’allenatore dello Scanzo Volley