Campionessa del mondo di arrampicata su ghiaccio, nel 2009 in Svizzera e confermatasi quest’anno in Romania, la 24enne altoatesina Angelika Rainer è un caso nel panorama sportivo. Interprete di una disciplina dura, la climber nata e cresciuta a Merano sbaraglia il campo, ovvero le pareti, sfidando e battendo puntualmente atlete agguerrite e superallenate. Ma la disciplinadello sport verticale alpinistico è senza vera casa, se non quella della montagna per antonomasia. Il titolo iridato è autentico, ma non gode del riconoscimento di una federazione sportiva. Ecco allora che il Club Alpino Italiano diventa la casa naturale di Angelika e molti altri atleti che si cimentano nei difficili appigli inerpicandosi per saggiare tecnica e materiali. L’altoatesina Rainer, nonostante la giovane età, è tanto esperta ma poter interpretare qualità e praticità degli equipaggiamenti, indispensabili per gli sport di montagna e destinati alle migliaia di appassionati delle vie alpinistiche. Portacolori del team Salewa alpine Xtreme, Angelica Rainer sarà protagonista della scalata delle Mure Venete della città di Bergamo in occasione del lancio promozionale del nuovo SALEWA Store inauguratosi nel capoluogo orobico. L’appuntamento è per sabato 18 giugno con due esibizioni: alle 11.00 e alle 13.30, un doppio spettacolo da non perdere per gli appassionati del mondo verticale, e non solo. La presenza della campionessa del mondo non è casuale. La provincia bergamasca è terra dalla lunga tradizione alpinistica, e per la sua posizione geografica, tra pianura e montagna, può essere considerata come la porta d’ingresso alla centralità delle Alpi. Una forte vocazione per la montagna, confermata anche dai 10.000 iscritti alla sezione CAIdi Bergamo, la più numerosa d’Italia.

close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
forbes
Previous articleSerie B: Novara, match-ball per la A, Albinoleffe per la salvezza
Next articleSerie B: Albinoleffe favola continua, Piacenza in LegaPro