Ai recenti mondiali Usain Bolt ha abdicato nella gara principe della velocità, causa falsa partenza, lasciando via libera al non ancora 22enne connazionale Yohan Blake, diventato campione iridato dei 100 metri. Sulla pista di Bruxelles, nell’ultima tappa della Diamond League, i due sprinter si sono divisi la scena a ruoli invertiti. Bolt ha corso e vinto i 100 in 9″72 confermandosi l’uomo più veloce del mondo, realizzando il migliore risultato cronometrico dell’anno e lasciandosi alle spalle, neanche a dirlo, un altro atleta giamaicano, Nesta Carter (9″89). Sui 200 metri il suo compagno di staffetta Yohan Blake ha fatto segnare un incredibile 19″26, a 7 centesimi dal record assoluto di Bolt, che non era in gara. Straordinario il margine di miglioramento, di oltre mezzo secondo, dal momento che Blake deteneva un personale di 19″78. Chi fermerà la Giamaica? Al momento nessuno pare in grado di contrastare lo strapotere di Bolt e compagni.

close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
forbes
Previous articleTennis: l’Italia prenota il ritorno nel gruppo mondiale di Davis
Next articleVolley: azzurri in finale all’Europeo maschile