Francesca Schiavone si è qualificata agli ottavi di finale degli Australian Open, primo Slam del 2011 in corso a Melbourne. La 30enne milanese, n. 6 del seeding, ha battuto la rumena Monica Niculescu, numero 85 del ranking Wta, in due set: 60 76 (2) in un’ora e 35 minuti. Per Francesca è il terzo ottavo agli Australian Open: ci era già riuscita nel 2006, battuta poi dalla Clijsters, e lo scorso anno, fermata da Venus Williams. Domenica affronterà la russa Svetlana Kuznetsova (n.23), che ha sconfitto belga Justine Henin (n.11) per 64 76 (8). Sarà una sfida tra le ultime due vincitrici del Roland Garros: Svetlana nel 2009, Francesca nel 2010. Dodici i precedenti con la russa, ex numero due del mondo e che a Melbourne vanta due quarti (2005 e 2009), in vantaggio 8-4. Non si sfidano dal 2008, quando in Fed Cup si impose l’azzurra. La Kuznetsova, però, ha sempre vinto sul cemento (cinque gli incontri giocati).
Francesca Schiavone è l’unica tennista italiana ad aver raggiunto almeno i quarti di finale in tre dei quattro appuntamenti dello Slam (Roland Garros, Wimbledon e US Open). Alla milanese, campionessa in carica del Roland Garros ed alla quarantaduesima partecipazione ad uno dei quattro tornei maggiori, mancano i quarti solo agli Australian Open.
L’altra azzurra approdata al terzo turno, Flavia Pennetta, tornerà invece in campo sabato per affrontare l’israeliana Shaar Peer, numero 10 del seeding (12 del mondo). Cinque i precedenti con la ventitreenne tennista nata a Gerusalemme: Flavia conduce per 3-2, ma ha perso le ultime due sfide giocate lo scorso anno ad Indian Wells ed agli US Open (si trattava sempre di un terzo turno).

E’ durato appena qualche minuto il terzo turno di Venus Williams agli Australian Open femminili. La tennista statunitense, quarta favorita del tabellone, si è ritirata dopo appena un game del match che la vedeva opposta sulla “Rod Laver Arena” ad Andrea Petkovic (n.30). La tedesca conduceva uno a zero quando Venus, che era scesa in campo con una vistosa fasciatura alla coscia destra, si è dovuta fermare, è andata a sedersi ed ha chiesto l’intervento del trainer. Quindi la decisione di abbandonare. Melbourne non ha mai portato molta fortuna a Venus: la trentenne statunitense era alla dodicesima partecipazione agli Australian Open ed ha solo una volta giocato la finale: era il 2003. Il torneo perde dunque anche la maggiore delle sorelle Williams: la minore, Serena, campionessa in carica, aveva dato forfait alla vigilia.

forbes
close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
Previous articleCoppa Italia: il Milan passeggia con il Bari
Next articleSci: Lindsey Vonn regina delle Tofane, Kostelic inarrestabile