Francesca Schiavone si è qualificata, per la prima volta in carriera, per i quarti di finale degli Australian Open, primo Slam del 2011 in corso a Melbourne. La 30enne milanese, sesta favorita del seeding, ha battuto negli ottavi la russa Svetlana Kuznetsova (n. 23) per 64 16 16-14 dopo una maratona di quattro ore e quarantatre minuti di gioco, nuovo record di durata per un match femminile in uno Slam. E’ la prima volta che l’azzurra arriva così in alto a Melbourne dove in passato vantava due ottavi: si era infatti fermata al quarto turno sia nel 2006, battuta dalla Clijsters, che lo scorso anno, fermata da Venus Williams. Prossima avversaria per lei – martedì 25 – la danese Caroline Wozniacki, numero uno del mondo.
Quella tra Schiavone e Kuznetsova era la sfida tra le ultime due vincitrici del Roland Garros: Svetlana nel 2009, Francesca nel 2010. L’azzurra nei tre turni precedenti aveva sofferto parecchio battendo al terzo set la spagnola Parra Santonja e la canadese Marino e in due set (ma rischiando nel secondo) la rumena Niculescu. La Kuznetsova (n.23), invece, nel turno precedente aveva sconfitto in due set la belga Justine Henin (n.11), finalista a Melbourne nel 2010. Per la Schiavone (che ora nei confronti diretti con la Kuznetsova è 5-8) si è trattato della prima vittoria contro la russa sul cemento.
Francesca Schiavone diventa così l’unica tennista italiana ad aver raggiunto almeno i quarti di finale in tutti e quattro gli appuntamenti dello Slam (Australian Open, Roland Garros, Wimbledon e US Open). Alla milanese, campionessa in carica del Roland Garros ed alla quarantaduesima partecipazione ad uno dei quattro tornei maggiori, mancavano infatti proprio i quarti agli Australian Open. In totale sono sei i quarti raggiunti dalle trentenne milanese negli Slam.

Ora Francesca Schiavone all’indomani degli Australian Open sarà numero 4 del mondo. Best ranking assoluto, tra uomini e donne nella storia dell’era Open. Il successo sulla Kuznetsova consente infatti alla azzurra di scavalcare anche Samantha Stosur e vista l’uscita di scena di Victoria Azarenka non ci sono più avversarie in grado di chiuderle davanti.
Oltre a Francesca Schiavone, in corsa a Melbourne c’è anche Flavia Pennetta che sabato ha centrato – per la prima volta in carriera – l’ingresso negli ottavi (due azzurre al quarto turno degli Australian Open non accadeva dal 2004: nell’occasione furono Silvia Farina e Mara Santangelo).
Ora negli ottavi troverà sulla sua strada Petra Kvitova. Dovesse vincere anche la brindisina, il tennis azzurro femminile avrebbe per la prima volta nella storia due rappresentanti contemporaneamente nei quarti di un torneo dello Slam.

forbes
close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
Previous articleSerie A: Roma sale al 2° posto, successi per Palermo e Parma
Next articleSuperG: pokerissimo Vonn a Cortina, Riesch battuta di soli 5/100