L’ottava edizione dei Campionati del mondo di beach volley, apertisi a Roma e ospitati per la prima volta in Italia, promuove le portacolori azzurre. Marta Menegatti e Greta Cicolari battono le statunitensi Fendrick-Hanson 2-0 (21-17, 21-17) , compiendo un grosso passo in avanti verso la qualificazione per il primo turno ad eliminazione diretta. Greta e Marta hanno confermato quanto di buono fatto all’esordio, e anche contro una coppia di alto livello (n.12 del seeding) non hanno avuto esitazioni, comandando quasi sempre il gioco. La coppia dell’Aeronautica Militare è attesa dall’ultima partita della fase a gironi che la vede opposta alle inglesi Johns-Boulton. Sconfitta con rimpianti per gli azzurri Matteo Martino e Paolo Nicolai, superati 2-1 (17-21, 23-21, 15-13) dagli svedesi Gunnarsson-Brinkborg. Un ko che lascia l’amaro in bocca alla coppia italiana, vincitrice del primo set e sul punto di chiudere anche il secondo, quando ha sprecato un match ball. Nella terza frazione gli azzurri avevano dato di nuovo l’impressione controllare la gara, ma alcuni errori gratuiti hanno favorito la formazione svedese. Ora assume un valore importante la sfida contro i cechi Benes-Kubala, a punteggio pieno nel girone.

close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
forbes
Previous article“Pedala Italia”: in bici per 8.000 km attraverso 150 città italiane
Next articleGinnastica: alle farfalle di ritmica il Premio Marisa Bellisario