Il Palermo batte 2-1 il Milan e conquista la finale di Coppa Italia. La squadra siciliana si conferma bestia nera dei rossoneri, che due mesi fa sono stati sconfitti in campionato quando sulla panchina sedeva Serse Cosmi. Dopo il 2-2 nella gara di andata a Milano, i rosanero scelgono di attendere gli avversari per sfruttare l’arma del contropiede. Allegri si affida in attacco a Pato e Robinho tenendo in panchina Ibrahimovic, dolorante alla caviglia. Delio Rossi lancia Pastore e Hernandez. Risultato deciso nel secondo tempo quando i rosanero passano in vantaggio al 18’ con Migliaccio, che interviene di testa su azione da calcio d’angolo spiazzando Abbiati. Dieci minuti dopo il raddoppio su calcio di rigore concesso per fallo di Van Bommel su Ilicic. Bovo trasforma il tiro dal dischetto e il milanista viene espulso per fallo da ultimo uomo. Solo in pieno recupero Ibrahimovic accorcia le distanze, ma troppo tardi per recuperare.

close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
forbes
Previous articleVolley: in Gara1 dei quarti le campionesse di Pesaro ko
Next articleSerie B: Albinoleffe pesante ko, Reggina corsara nel recupero