I playoff scudetto del campionato femminile di pallavolo sono entrati nella fase clou con la disputa degli incontri di Gara 1 dei quarti di finale. Alle vittorie esterne di Asystel Novara e Yamamay Busto Arsizio, a spese rispettivamente di Scavolini Pesaro e Chateau d’Ax Urbino Volley, hanno risposto quelle casalinghe MC-Carnaghi Villa Cortese e Norda Foppapedretti Bergamo che hanno superatp LIU•JO Volley Modena e Despar Perugia. Netta l’affermazione della Norda Foppapedretti Bergamo che supera per 3-0 la Despar Perugia. Una formalità il primo set (25-9) per la squadra orobica, che possono contare sui numeri di Serena Ortolani, della centrale Iuliana Nucu (nella foto) e di Lucia Bosetti, giudicata migliore giocatrice dell’incontro. Umbre che costringono ai vantaggi le padrone di casa nel secondo e terzo set, cedendo con un doppio 27-25. Ultima frazione da brividi con Bergamo in avanti 24-23, costretta poi ad annullare un set-ball alle avversarie (24-25) per poi chiudere sul 27-25 finale. L’MC-Carnaghi Villa Cortese sfrutta il fattore campo e batte 3-1 la coriacea LIU•JO Volley Modena. Vittoria in rimonta per le ragazze di Abbondanza, che dopo aver ceduto la prima frazione per 19-25, hanno cambiato l’inerzia della partita dal secondo set in poi, giocando una gara di qualità. La LIU•JO Volley Modena ha retto bene il confronto con le lombarde, nonostante le assenze pesanti. Buona la distribuzione del gioco di Berg, mentre in avanti la squadra di Abbondanza ha fatto la differenza nei momenti topici del match. Conquistati secondo e terzo set, la formazione di casa ha continuato ad esprimersi su altissimi livelli, potendo contare sulle accelerazioni di Aguero e Hodge. Finisce 25-17 e quindi 3-1 per l’MC-Carnaghi Villa Cortese. In Gara2 degli Quarti di Finale riflettori puntati sui campi di Busto Arsizio e Novara, nella serata di mercoledì 11. La Yamamay si gioca il match-ball per l’accesso alle Semifinali Scudetto contro la Chateau d’Ax Urbino, battuta in Gara1 al PalaMondolce. Allo Sporting Palace, invece, l’Asystel Novara forte del successo di Gara1, proverà a respingere l’assalto della Scavolini Pesaro che a tutti i costi punterà a portare la ‘serie’ a Gara3. Novara pronta a sferrare il colpo del knock out, Pesaro alla caccia dell’impresa per continuare a difendere lo Scudetto cucito sul petto. Giovedì 12 Bergamo cercherà il lasciapassare per le semifinali a Perugia e Villa Cortese in quel di Modena.

forbes

Quarti di Finale – Gara 1

Scavolini Pesaro – Asystel Volley Novara 1-3 (20-25; 16-25; 25-22; 25-27)
Chateau d’Ax Urbino Volley – Yamamay Busto Arsizio 2-3 (31-33; 25-23; 22-25; 25-23; 12-15)
Norda Foppapedretti Bergamo – Despar Perugia 3-0 (25-9, 27-25, 27-25)
MC-Carnaghi Villa Cortese – LIU•JO Volley Modena 3-1 (19-25, 25-16, 25-18, 25-17)

NORDA FOPPAPEDRETTI BERGAMO – DESPAR PERUGIA 3-0 (25-9, 27-25, 27-25) – NORDA FOPPAPEDRETTI BERGAMO: Ortolani 15, Nucu 14, Signorile, Merlo (L), Bosetti 11, Piccinini 9, Arrighetti 8, Lo Bianco, Vasileva. Non entrate Fanzini, Carrara, Zambelli. All. Mazzanti. DESPAR PERUGIA: Quaranta 13, Leggeri 3, Lukovic 2, Arcangeli (L), Rinieri 10, Angeloni 8, Ihnatsiuk, Callegaro 1, Paraja Ramos 8. Non entrate Fartade, Tomassi, Sacco. All. Terzic. ARBITRI: Pozzato, Falzoni. NOTE – Spettatori 1200, durata set: 20′, 28′, 28′; tot: 76′.

MC-CARNAGHI VILLA CORTESE – LIU•JO VOLLEY MODENA 3-1 (19-25, 25-16, 25-18, 25-17) – MC-CARNAGHI VILLA CORTESE: Anzanello 8, Berg 1, Negrini, Cruz 13, Cardullo (L), Hodge 14, Aguero 22, Calloni 7, Bosetti, Rondon. Non entrate Lanzini, Jontes. All. Abbondanza. LIU•JO VOLLEY MODENA: Paris (L), Fernandinha 4, Guatelli 2, Devetag 10, Partenio 17, Eric 11, Rosangela 5, Secolo 8. Non entrate Bacchi, Ciabattoni, Balboni, Harmotto. All. Cuccarini. ARBITRI: Zanussi, Astengo. NOTE – Spettatori 1000, durata set: 27′, 23′, 25′, 24′; tot: 99′.

close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
Previous articleCiclismo: al Giro d’Italia è il giorno del ricordo
Next articleCalcio: Palermo conquista la finale di Coppa Italia a spese del Milan