L’attesissima partita del San Paolo tra Napoli e Bayern Monaco finisce in parità (1-1) e consente alla squadra partenopea di concludere il girone di andata di Champions League al secondo posto, proprio alle spalle dei tedeschi e davanti al Manchester che piega il Villareal (2-1) negli ultimi istanti. Un match in salita per l’undici di Mazzarri, che si ritrova sotto dopo appena 2’ grazie a un inserimento di Kroos, lasciato libero di entrare in area e in corsa scaricare il pallone nell’angolo alla destra di De Sanctis. Con il passare dei minuti il Napoli si riorganizza e comincia a spingere, sfruttando soprattutto gli allunghi sulla destra di Maggio, il quale, nonostante abbia dalla sua parte uno come Ribery, si propone di frequente in fase offensiva. Proprio dal piede del laterale nasce il gol del pareggio al 39’ con incursione in area e palla in mezzo all’area dove Badstuber tocca ingannando il portiere Neuer che vede il pallone rotolargli alle spalle. In precedenza non visto un netto tocco con il braccio in area tedesca di Schweinsteiger. Ad inizio di ripresa ancora un episodio choc per il Napoli, con Cannavaro che dopo 3’ intercetta con la mano un tiro da fuori area di Gomez. L’arbitro decide per la volontarietà e assegna il calcio di rigore, che De Sanctis riesce a parare allo stesso attaccante tedesco. La squadra di Mazzarri prende coraggio e fa più possesso di palla, ma il Bayern resta in agguato. Gli attaccanti partenopei, Lavezzi e Cavani, mancano in più occasioni l’ultimo controllo e il risultato non cambia.

L’Inter si riscatta in Europa andando a vincere sul campo del Lilla grazie a un gol di Pazzini e difendendo bene il minimo vantaggio. Una partita di grande sacrificio dei nerazzurri, per molti tratti costretti nella propria metà campo, ma sempre concentrati. Decisive le parate di Julio Cesar. Con questo successo e la contestuale sconfitta dei turchi del Trabzonsport (0-3 dal Cska Mosca), l’Inter chiude al primo posto la fase di andata del proprio girone con 6 punti. Una vittoria rigenerante dopo i capovolgimenti in campionato, che consente di festeggiare nel migliore dei modi la centesima partita di Zanetti e della squadra nerazzurra in Champions League.

forbes

close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
Previous articleSi corre domenica 23 ottobre la 26. Venice Marathon
Next articleDel Piero, campione tra i campioni, liquidato anzitempo