«Potenza e velocità sono elementi che condividiamo con la Rugby Bergamo 1950, e nel futuro vogliamo crescere insieme con la passione per le sfide che ci accomuna» ha commentato Mario Bertuccio, presidente di Effenbert. Una stagione partita con il botto, quella della Rugby Bergamo 1950 che, oltre ad aver iniziato il campionato di Serie C1 Elite con un ruolino di marcia più che positivo, si fregia di un nuovo e prestigioso sponsor. Infatti lo storico sodalizio orobico della palla ovale, da quest’anno affianca alla propria denominazione quella di Effenbert, nota birra della Repubblica Ceca distribuita in tutto il mondo e presente nel mondo agonistico con l’attività di sponsorizzazione del proprio team di SuperBike.

A fare gli onori di casa il comandante della base, Colonnello Stefano Zinno, il quale ha ricordato come la struttura dell’Esercito si misuri quotidianamente con elementi come potenza e velocità, facendolo con grande passione. Una passione, in particolare per lo sport, che ha portato Mario Bertuccio, proprietario di Effenbert, a scegliere la società sportiva bergamasca come veicolo nel mondo della palla ovale: «Abbiamo scelto la Rugby Bergamo 1950 non solo perché vivo in questa provincia da molti anni, e qui ho costruito la mia famiglia, ma perché crediamo nel progetto di crescita che la società ha sviluppato da alcuni anni – ha commentato Bertuccio – e vogliamo svilupparci insieme alla squadra raggiungendo insieme grandi e importanti risultati».

forbes

E se si parla di risultati e numeri la parola passa al presidente della Effenbert Rugby Bergamo 1950: «Siamo una struttura con 500 tesserati tra giocatori e dirigenti e stiamo crescendo con la politica adottata alcuni anni fa di sviluppare il vivaio e di attendere i risultati da ciò che questo produce – ha commentato Sergio Bellini – e siamo particolarmente felici di aver stretto questo accordo con Effenbert perché insieme percorreremo molta strada, realizzando progetti comuni che ci gratificheranno entrambi».

Naturalmente non manca da parte del numero uno di Effenbert Rugby Bergamo 1950 uno sguardo al futuro: «Il nostro obiettivo è di raggiungere la Serie B del campionato italiano di rugby, ma per potervi accedere dobbiamo offrire alla federazione alcune garanzie, tra cui un campo di gioco dotato di tribune coperte con 500 posti – chiosa Sergio Bellini – e ad oggi questo impianto non lo abbiamo, ma faremo di tutto per poterlo avere».

Al termine della presentazione, con un commovente momento di ricordo dedicato a Marco Simoncelli, gli ospiti della serata hanno assistito a una esibizione delle Ducati del Team Effenbert Liberty Racing che hanno gareggiato in SuperBike seguita da una visita negli hangar che ospitano i Mangusta 129, gli elicotteri che molti eserciti ci invidiano per agilità e precisione operativa.

close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
Previous articleTennis: al Masters WTA fuori le favorite
Next articleScherma: l’elite del fioretto ricorda Marta Russo