Scherma: l’elite del fioretto ricorda Marta Russo

340

L’elite mondiale della scherma onora Marta Russo, la studentessa uccisa nel 1997 all’Università La Sapienza, già campionessa italiana juniores di fioretto e figlia di Donato Russo, maestro di scherma fra i più apprezzati a livello nazionale. La campionessa del mondo Valentina Vezzali e Elisa Di Francisca, che ha condiviso la finale iridata e conquistato la medaglia d’argento, danno vita alla riedizione della sfida di Catania. E’ l’evento clou della dodicesima edizione della manifestazione “Una Stella per Marta”, in programma alle 17:30 di sabato 29 ottobre a Roma nella caserma della Guardia di Finanza Generale Sante Laria, promossa dall’associazione Marta Russo Onlus”, costituita allo scopo di sensibilizzare alla donazione degli organi. Tra i protagonisti della manifestazione anche Valerio Aspromonte, medaglia d’argento mondiale, e Luca Simoncelli.Un evento di grande valenza sportiva e di valore sociale in quanto rinnova il grande impegno in favore della donazione degli organi e permette di godere dello spettacolo della scherma

forbes