L’elite mondiale della scherma onora Marta Russo, la studentessa uccisa nel 1997 all’Università La Sapienza, già campionessa italiana juniores di fioretto e figlia di Donato Russo, maestro di scherma fra i più apprezzati a livello nazionale. La campionessa del mondo Valentina Vezzali e Elisa Di Francisca, che ha condiviso la finale iridata e conquistato la medaglia d’argento, danno vita alla riedizione della sfida di Catania. E’ l’evento clou della dodicesima edizione della manifestazione “Una Stella per Marta”, in programma alle 17:30 di sabato 29 ottobre a Roma nella caserma della Guardia di Finanza Generale Sante Laria, promossa dall’associazione Marta Russo Onlus”, costituita allo scopo di sensibilizzare alla donazione degli organi. Tra i protagonisti della manifestazione anche Valerio Aspromonte, medaglia d’argento mondiale, e Luca Simoncelli.Un evento di grande valenza sportiva e di valore sociale in quanto rinnova il grande impegno in favore della donazione degli organi e permette di godere dello spettacolo della scherma

close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
forbes
Previous articleEffenbert sceglie Rugby Bergamo 1950
Next articleSerie B: Torino riparte, il Pescara di Zeman all’inseguimento