Ancora un capolavoro di Fernando Alonso e della Ferrari. Nel GP di Singapore il pilota spagnolo può alzare le braccia al cielo nel cuore della notte tagliando per primo il traguardo com’era già accaduto a Monza. Stavolta alle sue spalle giungono le due Red Bull di Vettel e Webber, che restano in corsa per il mondiale insieme a Hamilton, uscito dopo un contatto con Webber mentre tentava di superlarlo, e il campione uscente Button. Al via Alonso, in pole position, riesce a mantenere la testa che non lascerà per tutta la durata della gara, nonostante il doppio ingresso in pista della safety car. Una corsa praticamente perfetta, che consente ad Alonso di portarsi a 11 punti dal leader della classifica piloti, Mark Webber. Hamilton accusa 20 punti di ritardo, Vettel 21 e Button 25. Un mondiale aperto a tutte le soluzioni, con quattro GP ancora da disputare. L’altro ferrarista, Felipe Massa, costretto a partire dall’ultima posizione, fa il meglio possibile e conclude al decimpo posto.

forbes
close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
Previous articleDopo l’oro nel concorso generale, azzurre due volte d’argento
Next articleMax Biaggi campione del mondo Superbike