La nazionale femminile di ginnastica chiude in 9ª posizione nel Concorso di qualificazione ai Campionati del Mondo di Tokyo e manca per un soffio la finale ad otto, nonché l’ammissione diretta ai Giochi Olimpici di Londra. Vanessa Ferrari e le sue compagne azzurre dovranno andare a gennaio nella capitale britannica, come le prime delle escluse, per cercare di contendere alle altre deluse (10ª Francia, 11ª Canada, 12ª Spagna, 13ª Olanda, 14ª Brasile, 15ª Corea e 16ª Belgio) uno dei quattro pass rimasti ancora in palio per le Olimpiadi.

A livello individuale Vanessa Ferrari centra il Concorso Generale di giovedì prossimo con l’11° posto a quota 56.198, staccata di quasi quattro punti da Victoria Komova, leader provvisoria. Il Caporal Maggiore dell’Esercito Italiano sembra avere più chance di medaglia al corpo libero, dove, tornata ad eseguire lo Tzukahara avvitato sulla prima diagonale acrobatica, conclude in sesta posizione con 14.466, ad appena un decimo dalla terza, la Wieber (14.566) e a meno di 4 dall’oro virtuale della Raisman. Nell’All-around poi entra anche l’altra azzurra, Carlotta Ferlito (54.332), 24ª per un millesimo sulla francese Marine Brevet (54.331).

forbes
close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
Previous articleVolley: le ragazze di Bergamo aprono con una vittoria
Next articleF1: a Suzuka titolo bis per Sebastian Vettel