L’Italia è Campione del Mondo per la terza volta consecutiva. Dopo l’oro di Miè 2009, Mosca 2010, le Farfalle azzurre conquistano anche il titolo 2011. Le ginnaste dell’Aeronautica Militare Elisa Santoni, Elisa Blanchi, Angelika Savrayuk, Romina Laurito, con le compagne Andreea Stefanescu e Marta Pagnini con il totale di 55.150 (5 Palle 27.350 – 3 Nastri e 2 Cerchi 27.800) si lasciano alle spalle le campionesse olimpiche della Russia (54.850) e la Bulgaria (54.125). La squadra italiana entra così ai Giochi Olimpici di Londra dalla porta principale, conservando il titolo iridato. Dopo la beffa di Pechino, l’Italia dei piccoli attrezzi ha sempre vinto, ottenendo un posto nella storia di questo sport.

Il Dream Team azzurro, allenato da da Emanuela Maccarani, dopo lo storico secondo posto ai Giochi Olimpici di Atene 2004 hanno continuato a scalare il ranking internazionale, ponendosi come l’unica vera alternativa allo strapotere agonistico delle compagini dell’Est Europeo. Dopo la delusione per la 4ª piazza alle Olimpiadi 2008, dietro Russia, Cina e Bielorussia, le azzurre hanno iniziato il ciclo che porta a Londra 2012 vincendo i primi tre Mondiali del quadriennio. Il team composto dalle atlete dell’Aeronautica Militare Elisa Santoni (capitana), Elisa Blanchi, Anzhelika Savrayuk e Daniela Masseroni, nonché da Giulia Galtarossa (Ardor Padova) e Romina Laurito (Virtus Gallarate) – arruolate successivamente nel Gruppo Sportivo di Vigna di Valle – ha conquistato il titolo iridato sia ai Campionati del Mondo di Miè 2009, in Giappone, sia a Mosca 2010, proprio in casa delle campionesse olimpiche e storiche rivali della Russia. Nel Sol levante la Santoni è compagne ottennero anche l’oro nell’esercizio con le 3 funi e i 2 nastri, mentre ai 5 cerchi arrivò l’argento. Due secondi posti di specialità, invece, hanno coronato il trionfo del 2010. La nostra scuola dei piccoli attrezzi, insomma, è divenuta un punto di riferimento nel mondo così come lo stile della Maccarani, coreografa di programmi sempre originali, dove tutte le interpreti collaborano le une con le altre in un unicum di grazia e potenza. In seguito al ritiro della Masseroni, all’inizio del 2011 e con lo spostamento in panchina della Galtarossa, sono entrate in formazione Marta Pagnini (Etruria Prato) ed Andreea Stefanescu (Pol. La Fenice Spoleto).

forbes
close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
Previous articleAlbinoleffe gioca, la Samp segna
Next articleVolley: bis delle azzurre all’Europeo