Edoardo Molinari ha conquistato l’ottavo posto con 274 colpi nel Volvo Golf Champions (European Tour), sul percorso del Royal Golf Club a Riffa nel Bahrain, nel contesto di una nuova prestazione complessivamente molto positiva per i giocatori italiani sottolineata anche dal 13° posto di Matteo Manassero (275) e dal 20° di Francesco Molinari (276). Ha vinto dopo un finale emozionante l’inglese Paul Casey (268),nella foto,che sull’ultima buca ha approfittato di un bogey dello svedese Peter Hanson (269), al secondo posto insieme allo spagnolo Miguel Angel Jimenez, altro protagonista della gara che ha sperato fino all’ultimo nello spareggio. Hanno provato a inserirsi nella corsa al titolo senza fortuna anche lo scozzese Stephen Gallacher, quarto con 270, e lo svedese Robert Karlsson, quinto con 271. Al sesto posto con 272 il giovane coreano Seung-yul Noh e lo svedese Johan Edfors, mentre Edoardo Molinari è stato affiancato dallo spagnolo Alvaro Quiros, dallo scozzese Richie Ramsay, dal nordirlandese Darren Clarke e dallo svedese Alexander Noren. Sotto tono le prestazioni dell’inglese Ian Poulter, 24° con 277, dello spagnolo Sergio Garcia, 30° con 278, del thailandese Thongchai Jaidee, 37° con 279, e dell’irlandese Padraig Harrington, 58° con 283. Edoardo Molinari ha segnato birdie alle buche 6, 9 e 12, poi ho commesso l’unico errore sul green della 18 per il 70. Più articolato il cammino di Manassero e di Francesco Molinari, che hanno chiuso entrambi nel 72 del par. Il veronese ha iniziato con un bogey alla buca 4, poi ha realizzato due birdie (5 e 6), ma ha vanificato il vantaggio sul par con un doppio bogey alla 8. Nel rientro due birdie (13 e 15) e un bogey alla 16. Birdie in avvio per Francesco Molinari, poi un momento molto difficile con tre bogey tra la 5 e la 8 e recupero con tre birdie a fronte di un bogey nelle successive dieci buche. Casey, 33enne di Cheltenham e residente in Florida, ha ottenuto l’undicesimo titolo nell’European Tour, ma nel suo palmares c’è anche un successo nell’US PGA Tour. Dopo la doppia trasferta negli Emirati i tre giocatori italiani torneranno in campo nel Dubai Desert Classic (10-13 febbraio). (fonte: federgolf)

close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
forbes
Previous articleAzzurri argento nello slittino doppio, a Kostelic la supercombinata di Chamonix
Next articleVolley: Bergamo surclassa Novara, la nona è compiuta