La classica del volley femminile Bergamo-Novara non tradisce le aspettative e il pubblico che gremisce il PalaNorda della città orobica assiste ad una gara ad alta intensità, con scambi prolungati ed avvincenti. La netta vittoria per 3-0 consente alla formazione orobica di risalire in classifica e fare un passo avanti importante per ottenere un piazzamento ai vertici in vista dei playoff scudetto. La migliore prestazione stagionale di Norda Foppapedretti coincide con il salto di qualità di Signorile, che cresce nel ruolo di palleggiatrice in attesa del rientro di Leo Lobianco, e la conferma della condizione vicina ai livelli ottimali di tutte le giocatrici rossoblu.

Grande ritmo fin dall’inizio. Bergamo avanti 8-6 al primo timeout tecnico, ma la gara rimane in equilibrio con una serie di scambi spettacolari e punti ottenuti in virtù delle qualità tecniche di entrambi i sestetti. Si arriva così al secondo timeout tecnico con Novara avanti di una lunghezza. Sul 18 pari entra Bosetti per Arrighetti, ma Novara mette a segno due punti consecutivi che inducono il coach Mazzanti a chiedere il timeout. Lo stesso fa Caprara per la squadra piemontesi dopo il break immediato di Bergamo, che alla ripresa del gioco riconquista la parità (20-20). Le rossoblu riescono poi ad ottenere un nuovo breask portandosi sul 23-21, per poi conquistare due palle-set (24-22), la prima delle quali annullata da Horvath, ma un errore in battuta di Barun consegna il primo set alle bergamasche (25-23).

forbes

Nel secondo set Bergamo Nucu centrale e con Piccinini e Ortolani trascinano la squadra sul 5-1. Il timeout richiesto da Caprara non dà la scossa sperata a Novara e alla prima pausa tecnica le rossoblu conducono 8-4. La squadra piemontesi ritrova subito i meccanismi e infila quattro punti consecutivi con la battuta di Bechis. Vasileva interrompe la serie, dando il via a quella da tre che consente di riguadagnare prima un margine equivalente e poi presentarsi al secondo timeout tecnico con cinque punti di vantaggio (16-11). Bergamo allunga fino a 20-14, poi un break novarese suggerisce opportunamente a Mazzanti un timeout e consentire a Vasileva di rifiatare avvicendandola con Bosetti. Si susseguono scambi con alternanza di battute fino a quando Novara accorcia portandosi sul 21-23, ma Piccinini con una perfetta chisuura lungo linea guadagnando tre palle set, la prima delle quali viene sfruttata da Bosetti con un mani fuori: 25-21.

L’avvio del terzo set è veemente per Bergamo che realizza un parziale di 3-0, vanificato dalla pronta reazione delle novaresi e da un paio di errori in battuta e altrettanti sotto rete. Un mani fuori di Bosetti consente a Bergamo di presentarsi al primo timeout tecnico sull’8-7 a proprio favore. Alla ripresa del gioco Novara si porta in vantaggio non riuscendo però ad allungare su Bergamo che si riporta in parità (12-12). Due fast di Juliana Nucu portano Bergamo sul 16-14. Bergamo prosegue a giocare in scioltezza arrivando a condurre 20-15, quando Caprara chiama il timeout. Alla ripresa Bosetti va a segno a muro e, dopo una fast di Arrighetti, Novara si spegne accusando un ritardo incolmabile. E’ di Ortolani la schiacciata vincente che vale il 24-17. Sulla successiva battuta di Arrighetti, lo scambio si chiude con un mani fuori di Piccinini, che alla fine merita il titolo di migliore giocatrice.

NORDA FOPPAPEDRETTI BERGAMO-ASYSTEL VOLLEY NOVARA 3-0

(25-23 25-21 25-17)

Norda Foppapedretti Bergamo:

Asystel Volley Novara:

Arbitri:

Battute Vincenti:

Battute Sbagliate:

Muri:

Durata Set:

28’, 29’, 25’ Bergamo 7, Novara 7 Bergamo 5, Novara 10 Bergamo 3, Novara 1 Bruno Frapiccini di Falconara Marittima (AN) e Stefano Cesare di Roma Paolini 4, Bechis 3, Barun 10, Barcellini 9, Nesovic, Veljkovic 7, Zardo (L) n.e., Sansonna (L), Camera, Lombardo, Folie 3, Horvath 13. Allenatore: Caprara Ortolani 8, Nucu 5, Signorile 2, Fanzini, Carrara (L) n.e., Merlo (L), Bosetti 5, Piccinini 13, Arrighetti 8, Vasileva 5, Zambelli. Allenatore: Mazzanti

close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
Previous articleAustralian Open: trionfo Djokovic in tre set
Next articleSerie A: Milan prova di forza, le dirette inseguitrici non mollano