Spettacolo ed emozioni alla Maratona di New York, dove il kenyota Geoffrey Mutai vince con il tempo record di 2h05’06”, precedendo il connazionale Emmanuel Mutai con 2h06’28” e l’etiope Kebede con 2h07’13”. In campo femminile successo della kenyota Firehiwot Dado con il tempo di 2h23’15”. Gara bellissima e, come sempre, suggestiva.

Il bolognese Alex Zanardi vincendo in volata la competizione nella categoria handbike, chiudendo in un’ora, 13 minuti e 58 secondi, quasi quattro minuti in meno del precedente primato datato 2007. Zanardi ha bruciato nel rush finale sul traguardo l’americano Dane Pilon e il polacco Rafal Wilk. Quasi quattromila gli italiani sul totale di 47mila partecipanti. Un’esperienza da vivere, unica per gli appassionati di running.

forbes
close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
Previous articleGrandi emozioni al GP di Valencia nel ricordo di SIC
Next articleAtalanta nel segno del Tanque