Federica Pellegrini non si smentisce. Aveva pronosticato per sé, alla vigilia della gara sui 800 sl, distanza che affrontava per la prima volta, la possibilità concreta di salire sul gradino più basso del podio. E così è stato. Un bronzo che vale oro, sulla base dei tempi registrati nelle batterie e dei valori delle avversarie. La nostra campionessa si è misurata con la danese Friis, detentrice del titolo mondiale sugli 800 sl, prima con il tempo di 8’23″27, e la francese Etienne (8’24″00). Sbalorditiva Federica Pellegrini che ha fermato il cronometro a 8’24″99, facendo tre secondi meglio della sua prestazione personale. Una gara eccellente, che ha sbaragliato il campo delle avversarie, tra le quali figurava l’inglese Adlington, campionessa olimpica, giunta settima con un ritardo dioltre quattro secondi dalle medaglia d’oro e due secondi e mezza dietro Pellegrini. Non era la sua gara ma ha dimostrato di sapersi gestire sulle distanze più lunghe. Ora Federica è attesa dalle due gare, 200 e 400 sl, che la vedono nettamente favorita, ma dovrà conservare forza e concentrazione indispensabili a fare la differenza contro concorrenti comunque agguerrite. Grande soddisfazione nella squadra dei tuffatori. Dopo l’oro di Tania Cagnotto dal trampolino di 1 metro, l’azzurra Noemi Batki, portacolori del Centro Sportivo Esercito,conquista l’argento nella piattaforma 10 metri e dedica la medaglia ai militari italiani in Afghanistan.

forbes
close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
Previous articleGerrard salva Capello, Eto’o e Pato in grande spolvero nelle rispettive nazionali
Next articleUfficiale: Balotelli al Manchester City