Nell’ultima gara di discesa della stagione, a Lenzerheide, Didier Cuche scende per ultimo e vince la Coppa di disciplina a spese dell’ex leader Michael Walchhofer (all’ultima gara della carriera) per soli 12 punti. Cuche, quarto a pari merito con l’azzurro Innerhofer, ha recuperato i due decimi che gli servivano per alzare la sua quarta coppa di discesa (la seconda di fila) nelle ultime due curve. Se fosse stato solamente tre centesimi più lento, la Coppa sarebbe andata per la quarta volta al rivale austriaco. La gara, caratterizzata da neve molle che ha favorito quelli partiti prima, è stata vinta dal francese Theaux, alla prima vittoria in carriera: il transalpino ha battuto l’austriaco Puchner di un solo centesimo; terzo Svindal. Bene gli azzurri: Christof Innerhofer ha chiuso quarto a 31 centesimi dal leader a pari merito con Cuche, mentre Peter Fill è stato due centesimi più lento ed è finito sesto. Il mattatore dei Mondiali 2011 chiude all’ottavo posto la classifica di discesa, sorpassato proprio da Theaux nel finale. Nelle retrovie invece Dominik Paris e Werner Heel.

In campo femminile, nell’ultima discesa della stagione continua il psicodramma di Maria Riesch: in vantaggio per tutta la stagione sulla rivale Lindsey Vonn, la tedesca ha disputato una gara opaca dimostrando di non averne più nelle gambe ma soprattutto nella testa. La Vonn, quarta al traguardo, la sorpassa così a tre gare dalla fine e ora la Riesch è chiamata a limitare i danni nel superG e cercare il miracolo nelle prove tecniche per conquistare la prima Coppa generale della carriera. La discesa di Lenzerheide che ha chiuso la stagione delle velociste – a grosso modo lo stesso tracciato degli uomini – è stata vinta dall’americana Julia Mancuso, velocissima nei curvoni della pista svizzera. Seconda la padrona di casa Lara Gut, terza la campionessa iridata Elisabeth Goergl. Undicesima Johanna Schnarf, migliore delle azzurre, mentre Elena Fanchini ha chiuso 14esima. Spaventosa caduta per Daniela Merighetti: la bresciana ha perso il controllo degli sci in curva ed è finita nelle reti. Nell’impatto con le protezioni l’azzurra ha perso anche il casco: per fortuna nella caduta non ha riportato danni seri.

forbes

close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
Previous articleIndian Wells: Schiavona si ferma agli ottavi
Next articleIl contributo dello sport all’Unità d’Italia