Per un giorno Francesco Totti sposta la sua capitale da Roma a Firenze, dove raggiunge e supera il prestigioso traguardo dei 200 gol in serie A, tutti realizzati con la maglia giallorossa. Nel 2-2 tra i viola e la Roma il capitano mette a segno una doppietta storica che gli permette di entrare nel gotha dei marcatori di tutti i tempi, preceduto solo da Nordhal con 225, Meazza e Altarini con 216 e Roberto Baggio, che ne ha fatti 205 ed è più che mai a tiro. Le due reti, la prima su rigore al 27’ del primo tempo che permette di pareggiare il gol di Mutu al 21’, la seconda di collo destro al 7’ della ripresa in risposta al nuovo vantaggio della Fiorentina firmato da Gamberoni al 34’ del primo tempo, consentono a Francesco Montella di restare imbattuto da quando è subentrato a Ranieri sulla panchina della Roma. Una prestazione superba, quella di Francesco Totti, che in carriera ha fatto centro dieci volte nella porta della Fiorentina e dimostra di essere, a 34 anni, in grande condizione e poter continuare a giocare ad alti livelli, ispirando i compagni e offrendo un importante contributo realizzativi scalando la classifica dei goleador. Difficile riassumere gli aggettivi per celebrare l’impresa di Totti, più difficile perché realizzata nell’era del calcio totale.

Una gara spettacolare, quella tra Fiorentina e Roma, con i viola che centrano anche due traverse e i giallorossi che tengono sempre bene il campo. E durante la partita Totti non solo è il faro della squadra, ma fa pressing e lotta su ogni pallone. La Roma resta in corsa per il quarto posto, con cinque gare casalinghe e il confronto diretto fra tue turni a Udine, anche se serviranno vittorie pesanti per superare i friulani di Guidolin e Lazio.

forbes

close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
Previous articleSerie A: Palermo risorge, Milan ko, Inter e Napoli in agguato
Next articleMoto Gp: Stoner domina in Qatar, Rossi solo 7° con la Ducati