La Roma si sblocca e ottiene una rinfrancante vittoria sul campo del Parma. Il risultato positivo per la squadra giallorossa arriva in chiusura della quinta giornata, iniziata con i successi delle due milanesi e proseguita con le frenate di Juventus e Udinese, che comandano la classifica precedendo di una lunghezza un groppone di sei squadre. Mai si era registrata, nelle ultime stagioni, una situazione così fluida. A dirla tutta, al vertice si troverebbe l’Atalanta, che di punti ne ha raggranellati dieci, frutto di tre vittorie e un pareggio, ma che se ne ritrova quattro dovendone scontare sei di penalizzazione. La Roma, che ricomincia a girare intorno a De Rossi e Totti, regala a Luis Enrique la prima soddisfazione da quando è sulla panchina giallorossa. A Parma, dopo un primo tempo senza infamia e senza lode caratterizzato solo da un palo colpito da Francesco Totti, decide nella ripresa un preciso colpo di testa di Osvaldo su cross di Rosi. Poi Parma vicino al pareggio così come la Roma al raddoppio, senza che il risultato cambi.

La Juventus non va oltre il pareggio a Catania dopo essere stata costretta a inseguire. La squadra di Montella passa al 21’ del primo tempo con Bergessio, poi viene raggiunta da Krasic al 4’ della ripresa. Risultato a occhiali per l’Udinese a Cagliari, così come per la Lazio che all’Olimpico non riesce a superare la ferrea difesa del Palermo. Atalanta sugli scudi con Schelotto (nella foto) che apre le marcature contro il Novara e porta lo scompiglio sulla fascia destra, cogliendo un palo e ispirando le azioni più pericolose. Dopo il raddoppio di Cigarini, nei minuti finali i bergamaschi allentano la tensione e il Novara ne approfitta per accorciare le distanze con Porcari. Granoche avrebbe firmato il clamoroso pareggio, ma viene pescato in fuorigioco e l’Atalanta può fregiarsi del titolo di capolista virtuale alla vigilia della trasferta con la Roma all’Olimpico, anticipo della sesta giornata. Il Chievo agguanta tre punti al 90esimo contro il Genoa ridotto in dieci. Al Bentegodi i rossoblu di Malesani passano in vantaggio con Palacio al 3’ del secondo tempo, poi i veronesi reagiscono andando a segno con Pellissier alla mezz’ora e Moscardelli allo scadere. Il Siena infligge una pesante sconfitta al Lecce. Al gol in apertura di Destro, fa seguito la doppietta di Calaiò nella ripresa per il primo successo stagionale dei toscani.

forbes

Risultati: Bologna-Inter 1-3 Milan-Cesena 1-0 Napoli-Fiorentina 0-0 Chievo-Genoa 2-1 Atalanta-Novara 2-1 Catania-Juventus 1-1 Lazio-Palermo 0-0 Siena-Lecce 3-0 Cagliari-Udinese 0-0 Parma-Roma 0-1

Classifica: Juventus Udinese 8 Palermo Napoli Fiorentina Genoa Cagliari Chievo 7 Roma Lazio Milan Siena Catania 5 Atalanta Novara Inter 4 Lecce Parma 3 Bologna 1 Cesena 0

close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
Previous articleAtalanta virtualmente in testa alla serie A
Next articleSerie B: Toro al comando con Brescia e Padova