L’Atalanta non riesce a sfruttare il turno casalingo contro un avversario ostico quale si conferma il Varese. Partita non bella, sicuramente combattuta che produce uno zero a zero frutto di scarsa precisione offensiva dei bergamaschi e dell’atteggiamento assunto dalla squadra di Sannino, preoccupata di spezzare il gioco piuttosto che costruirlo. Si intuisce subito che il Varese fa muro adottando una difesa a 6 quando l’Atalanta prova ad attaccare. Nei primi minuti nessuna delle due squadre trova sbocchi e non si registrano conclusioni a rete. A spezzare il letargo dei portieri ci pensa Ferreira Pinto che al 14’, dopo aver combinato con Marilungo, è autore di un tiro teso e centrale che il portiere Zappino devia oltre la traversa. Al 17’ buco della difesa varesina, si inserisce Marilungo che non trova lo specchio della porta. L’Atalanta fa fatica a trovare la profondità perché i centrocampisti sono puntualmente aggrediti. Alla mezz’ora Bonaventura invita al tiro Peluso che colpisce l’esterno della rete. Un minuto dopo Zecchin in area bergamasca tenta la deviazione di testa da buona posizione ma colpisce male. Al 35’ ci prova Carmona dal limite dell’area varesina ma il tiro finisce a lato. Al 38’ è la volta di Tiribocchi che si mette la fronte ma sbaglia traiettoria. La punta atalantina si ripresenta al 3’ della ripresa con una girata in area mandando il pallone alto sulla traversa. All’8’ Marilungo parte in contropiede e si produce in una discesa prolungata favorendo la conclusione di Bonaventura fuori misura. Il gioco spezzettato va a discapito della lucidità. Ne risente maggiormente la manovra dell’Atalanta, impegnata a costruire la fase offensiva. Peraltro con il passare dei minuti la partita si fa sempre più nervosa. Colantuono manda in campo Ceravolo al posto di Bonaventura nel tentativo di dare maggiore vivacità in attacco. Alla mezz’ora brivido per la porta bergamasca con un contropiede del Varese conclusa da Frara che, appostato al centro dell’area, vede il suo tiro respinto da Consigli. Negli ultimi minuti Colantuono si affida a Doni, che prende il posto di Tiribocchi. Il leader atalantino al 37’ si incunea in area, supera un difensore ma sbuccia il pallone al momento della conclusione davanti al portiere e calcia fuori dallo specchio della porta. Non succede altro di significativo fino al fischio finale che giunge al 96’.

ATALANTA-VARESE 0-0

forbes

Atalanta (4-4-2): Consigli 6.5, Bellini 6, Troest 6, Capelli 6, Peluso 6, Ferreira Pinto 6.5, Barreto 6, Carmona 5 (41’ st Basha sv), Bonaventura 5.5 (21’ st Ceravolo 6), Marilungo 6, Tiribocchi 5.5 (33’ st Doni ). A disposizione: Frezzolini, Talamonti, Raimondi, Basha, Pettinari. Allenatore: Colantuono

VARESE: Zappino 6, Pisano 6, Pesoli 6, Dos Santos 6, Pugliese 6, Zecchin 6 (13’ st Concas 5.5), Frara 5.5, Corti 5,Carrozza 5 (45’ st Cellini sv), Neto Pereira 5.5, Ebagua 5 (40’ st Osuji sv). A disposizione: Moreau, Camisa, Armenise, Tripoli. Allenatore: Sannino

Arbitro: Baracani di Firenze 6

Ammoniti: Marilungo, Peluso, Concas, Carrozza. Recupero: I°t 1’, IIt 6’

close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
Previous articleSci: Cuche re di Kitzbuehel, Maria Riesch doma l’Olympia delle Tofane
Next articleSerie A: Roma sale al 2° posto, successi per Palermo e Parma