Padova, Brescia e Torino formanoil nuovotrioal comando della classifica del torneo cadetto dopo tre giornate. La squadra di Dal Canto si è aggiudicata il derby con il Cittadella vincendo fuori casa con un punteggio assai largo. La quaterna del Padova racconta di una partita in equilibrio fino alla mezz’ora del primo tempo, diventata a senso unico quando Ruopolo, al 43’ ha riportato in vantaggio la sua squadra, in precedenza raggiunta sull’1-1 da Gasparetto dopo il gol in apertura di Cuffa. Gli stessi Cuffa e Ruopolo hanno fissato il risultato finale con doppiette personali. Gioisce anche il Brescia che nella gara d’anticipo di mezzogiorno ha piegato l’Empoli, al quale non è bastato Tavano che ha provato a risvegliare i toscani, sotto di due reti, quando mancavano 5’ alla fine. Di Jonathas su rigore e Feczesin le reti delle rondinelle. Nel posticipo serale il Torino raggiunge la vetta battendo in casa il Varese con una rete per tempo, quella di Stevanovic bissata da Sgrigna nella ripresa, quando peraltro ci sono occasioni su entrambi i fronti non sfruttate. Passeggia a Marassi la Sampdoria che, dopo essere rimasta a digiuno di gol nel turno precedente, ne fa mezza dozzina al Gubbio, rimasto in dieci al 39’ del primo tempo quand’era già sotto di due reti. Da segnalare le doppiette di Bertani e Pozzi, entrambi a segno anche dal dischetto. Atzori, al primo successo sulla panchina blucerchiata, può guardare avanti con maggiore fiducia dopo due pareggi. Fa festa anche il Verona di Mandorlini che supera al Bentegodi il Sassuolo con un rigore trasformato dal bomber Ferrari a inizio ripresa. Gli scaligeri tornano alla vittoria di fronte al proprio pubblico dopo la sconfitta subita alla prima giornata dal Pescara. La squadra di Zeman dà spettacolo ma perde sul campo di Modena, dove i canarini inseguono per due volte gli abruzzesi e in pieno recupero riescono a ribaltare il risultato a proprio favore. Marcature aperte dal capocannoniere Immobile; al pareggio di Greco risponde nella vigilia Insigne con i pescaresi in dieci. Dopo il pari di De Vitis, il Pescara è ridotto in nove e al 46’ della ripresa Dalla Bona mette a segno la rete del successo modenese. Grande impresa dell’Albinoleffe che espugna il San Nicola ribaltando il risultato che vedeva il Bari in vantaggio alla fine del primo tempo con gol di De Paula. Ripresa magistrale dei seriani con pari di Cocco su rigore e reti di Cissè, al rientro dalla panchina dopo il serio infortuno in precampionato, e Girasole, propiziatore del penalty, che segna al 90’ dopo l’espulsione di Bergamelli. In pieno recupero De Paula firma la doppietta, ma l’Albinoleffe passa. Così come la Nocerina, corsara sul campo del Livorno. La vittoria dei campani matura nel secondo tempo con Farias e in pieno recupero con il raddoppio di Castaldo. L’Ascoli rosicchia un punto alla penalizzazione pareggiando in casa con il Vicenza. Detto del pareggio nell’anticipo tra Reggina e Grosseto, chiudono a reti bianche Crotone e Juve Stabia.

Serie B 3a giornata: Ascoli-Vicenza 1-1 Bari-Albinoleffe 2-3 Brescia-Empoli 2-1 Cittadella-Padova 1-4 Crotone-Juve Stabia 0-0 Livorno-Nocerina 0-2 Modena-Pescara 3-2 Sampdoria-Gubbio 6-0 Verona-Sassuolo 1-0 Reggina-Grosseto 1-1 Torino-Varese 2-0

forbes

Classifica: Padova Brescia Torino 7 Pescara Verona Sassuolo 6 Sampdoria Grosseto 5 Albinoleffe Nocerina Cittadella Reggina Bari Livorno 4 Empoli Modena 3 Varese 2 Crotone Vicenza 1 Juve Stabia Gubbio 0 Ascoli -3

close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
Previous articleImpresa Albinoleffe: seriani corsari al San Nicola
Next articleBasket: fuori dagli europei, addio Olimpiadi