Il Torino va, anzi se ne va, approfittando della battuta d’arresto del Padova. La Juve Stabia è un osso duro, ma alla fine la testina di Rolando Bianchi disegna la più precisa delle parabole che manda il pallone a infilarsi nell’angolo dove il portiere delle vespe non può arrivare. La fuga dei granata, che inanellano la quinta vittoria consecutiva, è la notizia dalla decima giornata. Ricordato che il Padova ha ceduto nettamente il passo al Varese nell’anticipo di venerdì, i minuti di recupero regalano punti preziosi a Sassuolo e Sampdoria. Gli emiliani, autori di una prestazione poco convincente, finiscono imbrigliati nelle maglie dell’Albinoleffe, che avrebbe meritato di dividere la posta. Invece l’italo-tunisino Laribi inventa un rasoterra angolato su cui il portiere Tomasig non arriva regalando la seconda piazza ai neroverdi di Pea. I blucerchiati fanno la differenza ancora una volta grazie a Pasquale Foggia e riguadagnano fuori casa quel che non riescono ad incamerare allo stadio Marassi. Sotto di un gol ad Ascoli dopo 3’ della ripresa per una incredibile e sfortunata autorete del difensore Costa, sulla cui nuca sbatte il pallone cross calciato da Sfabbo, i doriani raddrizzano il risultato con Piovaccari dopo 5’ senza riuscire però a prevalere fino al gran sinistro di Foggia che colpisce il palo e s’infila alle spalle del portiere Guarna. Il sorriso di Novellino, che aveva gustato la quaterna rifilata all’Albinoleffe, si spegne allo stadio Picchi dove il Livorno perde ad opera della Reggina trascinata da un superbo Missiroli che ispira i gol di Ceravolo e Ragusa, entrambi nel secondo tempo. Il Bari risolve la gara con l’Empoli andando a segno con Forestieri al 38’ del primo tempo e amministrando il vantaggio. Quanto basta per restare a contatto con le prime posizioni. Il Cittadella ridimensiona il Grosseto mentre il Vicenza si risolleva aggiudicandosi il derby veneto con il Verona. Decisivo il gol di Abbruscato al 37’ della ripresa. La Nocerina non riesce a sfruttare il fattore campo facendosi imporre il pareggio dal Modena. Il Crotone piega il Gubbio al 47’ del secondo tempo con un tiro fulminante di Djuric. Nel posticipo sonora lezione del Pescara di Zeman al Brescia diScienza. Una doppietta di Ciro Immobile e il tris del nazionale U21 Insigne consentono agli abruzzesi di espugnare il campo delle Rondinelle e posizionarsi a una lunghezza delle seconde.

Risultati 10a giornata: Ascoli-Sampdoria 1-2 Bari-Empoli 1-0 Cittadella-Grosseto 2-0 Crotone-Gubbio 2-1 Livorno-Reggina 0-2 Nocerina-Modena 1-1 Sassuolo-Albinoleffe 1-0 Torino-Juve Stabia 1-0 Vicenza-Verona 2-1 Varese-Padova 3-0 Brescia-Pescara 0-3

forbes

Classifica: Torino 26 Padova Sassuolo 20 Pescara 19 Sampdoria Reggina Bari 17 Brescia 16 Livorno Varese 15 Grosseto 14 Cittadella 13 Verona 12 Albinoleffe 10 Nocerina Crotone 9 Juve Stabia Empoli Vicenza Modena Gubbio 7 Ascoli 2.

 

close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
Previous articleCiclismo: Zaugg, un outsider al Giro di Lombardia
Next articleSerie A: Milan ricomincia da 3, Inter e Napoli ko