Con le promozioni di Juve Stabia e Verona al termine dei playoff di LegaPro, che si aggiungono a quelle di Gubbio e Nocerina, che hanno concluso al primo posto i rispettivi gironi, si completa il quadro delle 22 squadre della Serie Bwin 2011-2012. La Campania calcistica può festeggiare la salita di due rappresentanti, espressione di due centri distanti tra loro pochi km, Nocera Inferiore in provincia di Salerno e Castellammare di Stabia in provincia di Napoli. Le squadre potevano essere tre se la Salernitana fosse riuscita nell’impresa contro il Verona.

La Juve Stabia conquista la promozione in B espugnando lo stadio Flaminio, campo amico dell’Atletico Roma. Le vespe di Castellammare, cittadina alle porte della costiera sorrentina, vincono per 2 a 0 andando a segno nel finale del primo e secondo tempo. Per gli stabiesi si tratta di un ritorno in B dopo 60 anni. Sfuma il sogno della capitale di avere tre squadre nei due massimi campionati. Dopo quattro anni tra C1 e Prima Divisione LegaPro, il Verona torna in serie B. Forti del 2 a 0 maturato all’andata, gli scaligeri allenati da Mandorlini (nella foto) hanno perso di misura nell’atmosfera infuocata dello stadio di Salerno davanti a 25mila spettatori.

forbes

Il Gubbio torna tra i cadetti 63 anni dopo l’unica apparizione e consente all’Umbria di essere rappresentata dopo cinque stagioni. L’ultima presenza era stata quella della Ternana nel 2005-2006. A guidare gli eugibini, dopo l’addio di Torrente passato al retrocesso Bari, sarà Fabio Pecchia, ex calciatore di Napoli e Juventus. Anche la Nocerina torna a calcare la scena della B dopo quasi 40 anni dal primo e unico precedente. La notizia positiva è che i molossi potranno disputare le gare interne nello storico stadio San Francesco, che sarà adeguato per rispettare le normative.

Al via della prossima stagione ci saranno le tre retrocesse dalla A (Sampdoria, Brescia e Bari), le tre squadra che hanno disputato i playoff (Varese, Padova e Reggina), Livorno, Torino, Empoli, Modena, Crotone, Vicenza, Pescara, Cittadella, Grosseto, Sassuolo, Ascoli e Albinoleffe. Questo il quadro sulla base dei risultati sportivi e in attesa di eventuali provvedimenti che potrebbero scaturire dall’inchiesta sul calcio scommesse.

close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
Previous articleAtletica: l’Italia, ottava in Europa, evita la retrocessione
Next articleBasket: cinquina Siena, Cantù si arrende ai propri errori