A Schladming, davanti a oltre 50.000 spettatori assiepati lungo il percorso nonostante una fitta nevicata, il pubblico in gran parte austriaco resta deluso dopo anni di trionfi targati Wunderteam: nel classico slalom sul Planai (meno ghiacciato che nella scorsa stagione) vince Jean Baptiste Grange, che ottiene il secondo successo consecutivo dopo Kitzbuehel, ottenendo il terzo primo posto stagionale rimontando dalla quarta posizione della prima manche; sul podio con lui due svedesi, Andre Myhrer e Mattias Hargin. L’Italia resta ancora una volta ai piedi del podio (per 33 centesimi) con Manfred Moelgg, autore comunque di una bellissima prova e quarto al traguardo. Sesto nella prima manche nonostante un errore piuttosto marcato, ha dimostrato il feeling con la pista che gli ha regalato il primo podio della carriera anche nella seconda manche: l’azzurro grazie a un muro pennellato ha mantenuto il vantaggio sul sorprendente svedese Axel Baeck, autore di una gran manche come il resto della squadra scandinava (il miglior tempo nella seconda è stato del redivivo Byggmark).
Cristian Deville, nono nella prima manche, nella seconda non è riuscito a sciare al massimo: il trentino comunque ha recuperato una posizione per gli errori di chi lo precedeva e ha concluso all’ottavo posto, rimanendo il miglior azzurro nella classifica di specialità.
Nel corso della prima manche, dominata da Myhrer, era uscito Giuliano Razzoli: il campione olimpico, partito con il numero quattordici, era in linea con i migliori cinque ma è arretrato troppo nel finale angolato ed è caduto saltando l’ultima porta.  Out dai trenta, seppure di poche posizioni, sia Patrick Thaler che Stefano Gross mentre l’esordiente Ballarin non aveva concluso la propria gara. In classifica generale continua a comandare Ivica Kostelic, che con il quinto posto di oggi incrementa ulteriormente il vantaggio sugli avversari; il croato resta in testa alla classifica di specialità nonostante Grange gli rosicchi 50 punti.

close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
forbes
Previous articleOspitalità e feste di compleanno: le nuove iniziative dell’Albinoleffe
Next articleMondiali atletica paralimpica: Pistorius sconfitto nei 100m