Dopo un lunedì dedicato principalmente ai doppi, gli Internazionali Trismoka di Bergamo (42.500€, Play-It) entrano nel vivo e offrono la bellezza di 14 match, equamente divisi tra il PalaNorda cittadino e il Palasport di Alzano Lombardo. C’è attesa soprattutto per Andreas Seppi, prima testa di serie e vincitore degli Internazionali nel 2008, opposto al tedesco Dominik Meffert (n. 246 ATP), avversario più ostico di quanto non dica la classifica: è infatti reduce dall’ottima semifinale colta a Kazan, suo quarto torneo dopo uno stop di 6 mesi. La scorsa estate stava giocando molto bene, si era qualificato al torneo ATP di Halle e aveva battuto persino Juan Carlos Ferrero. Poi si è infortunato alla spalla e si è bloccato per il resto dell’anno. Per Seppi (al primo impegno dopo la trasferta australiana), dunque, un impegno da non sottovalutare. Nel maxi-programma di martedì, esordio per altri due italiani: Matteo Viola, impegnato contro l’ostico giapponese Go Soeda (orfano di coach Davide Sanguinetti, che ha appena iniziato il suo lavoro con Dinara Safina), e il lucky loser Alberto Brizzi. Il bresciano, sconfitto all’ultimo turno delle qualificazioni, è entrato in tabellone grazie al forfait di Somdev Devvarman. L’indiano, finalista al torneo ATP di Johannesburg, ha preferito prendersi un pò di riposo lasciando strada al bresciano, impegnato contro l’ex numero 1 junior Uladzimir Ignatik.

Tra gli altri incontri in programma, spicca il “pre-serale” tra Olivier Rochus e Laurynas Grigelis. Da una parte il talentuoso belga, giocatore più basso del circuito (è alto appena 168 centimetri), dall’altra il promettente lituano, di casa a Bergamo poiché si allena a Brusaporto con il team Future Talent. Grigelis, tra l’altro, è reduce dal miglior risultato in carriera: la scorsa settimana ha raggiunto i quarti a Courmayeur battendo, tra gli altri, Simone Bolelli. La nuova classifica ATP lo ha premiato, portandolo al numero 366. Grigelis ha avuto un giorno di tempo in più per risolvere un piccolo problema fisico e conta di presentarsi al 100% per un torneo cui tiene particolarmente (la Future Talent, tra l’altro, è tra i partner degli Internazionali). In campo anche i finalisti della passata edizione: Karol Beck contro l’estone Jurgen Zopp, mentre Gilles Muller ritrova a tre giorni di distanza il polacco Jerzy Janowicz, già battuto nelle semifinali di Courmayeur. Nella giornata di lunedì, intanto si è già registrata la prima sorpresa: sono infatti caduti Colin Fleming e Lovro Zovko, teste di serie numero 1 del tabellone di doppio. Il duo anglo-croato si è fatto sorprendere dagli austriaci Fischer-Oswald, la cui classifica è inferiore ma l’affiatamento ben più solido, poiché giocano insieme dal 2005. In serata è arrivata la bella vittoria del doppio italiano Brizzi-Volante, capaci di battere in due tie-break gli esperti gemelli Ratiwatana, numero 3 del tabellone.

forbes

Segui l’aggiornamento degli incontri

close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
Previous articleSerie B: Atalanta, vittoria e primato solitario
Next articleLutto per lo sport italiano: è morto Cesare Rubini, il Principe