E’ Petra Kvitova la vincitrice del TEB BNP Paribas WTA Championships, il Masters femminile che si è concluso alla Sinan Erdem Arena (veloce indoor) di Istanbul, in Turchia. In finale la 21enne di Bilovec, alla sua prima presenza al Masters, ha battuto per 75 46 63, in poco meno di due ore e mezza di gioco, la bielorussa Victoria Azarenka, confermando il risutato dei tre precedenti confronti diretti disputati quest’anno. La finale contro la Azarenka, alla sua terza partecipazione al Masters, è stata combattuta ed emozionante. Petra Kvitova, che salirà in seconda posizione nella classifica mondiale, suo best ranking, superando la Sharapova. è imbattuta quest’anno nei match indoor: ne ha vinti 19 su 19. Petra ha anche eguagliato l’impresa della Sharapova nel 2004: riuscire a vincere il Masters al primo tentativo. Curiosamente quello stesso anno Masha aveva vinto Wimbledon, proprio come ha fatto Petra in questa stagione.
La Kvitova aveva cominciato il 2011 come numero 34 Wta: una progressione inarrestabile che l’ha portata a vincere, con quello ai Wta Championships, ben sei tornei (su superfici diverse: a Brisbane sul cemento all’aperto; a Parigi, a Linz ed al Masters sul veloce indoor; a Madrid sulla terra ed a Wimbledon sull’erba), tanti quanti quelli della numero uno del mondo Caroline Wozniacki.
Nulla da fare per Gisela Dulko e Flavia Pennetta nelle semifinali del doppio. L’azzurra e l’argentina, campionesse in carica, hanno ceduto per 46 63 10-7 alle statunitensi Liezel Huber e Lisa Raymond. Nel super tie-break Dulko/Pennetta sono state in vantaggio per 6-3 prima di subire un parziale di 7 punti ad 1. Per Flavia e Gisela si trattava della seconda qualificazione consecutiva al Masters di specialità: attualmente al terzo posto nella classifica di specialità. Pennetta/Dulko in questa stagione hanno conquistato il loro primo trofeo Slam agli Australian Open, sono state finaliste a Tokyo ed a Pechino ed hanno conservato per otto mesi la prima posizione nel ranking di specialità (da novembre 2010 fino a luglio 2011).

close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
forbes
Previous articleRugby Bergamo, stop a Brescia
Next articleVolley: La Foppa si rilancia