C’è chi si lamenta per le troppe assenze e gli infortuni che riducono la rosa degli atleti a disposizione. Pregasi leggere la distinta della gara che Norda Foppapedretti ha affrontato, e vinto nettamente, a Conegliano per capire che le squadre si formano e si preparano con gli effettivi. Nel campionato di volley femminile si vive una sorta di “mal comune, mezzo gaudio”, nel senso che tra World Cup e tornei di qualificazione olimpica, le atlete che vestono le maglie nazionali devono rispondere alla chiamata e sono costrette a lasciare vacante la propria casella nel club di appartenenza. Ebbene, senza Arrighetti e Signorile, in Giappone per vestire la maglia azzurra alla World Cup, e le bulgare Ruseva e Vasileva, impegnate con la nazionale balcanica al torneo di prequalificazione olimpica, le rossoblu di Mazzarri sono riuscite ad ottenere la terza vittoria su quattro turni disputati e mettere alle spalle la sconfitta interna al tie-break con Piacenza, vincendo per 3 a 0 con la Spes Conegliano. Va aggiunto che alla lunga assenza di Enrica Merlo, ancora in fase di ripresa dopo l’intervento estivo al piede, si è poi aggiunta quella di Di Iulio, bloccata da un problema alla schiena. Chiara, non riuscendo ad attaccare, ha vestito i panni di secondo libero e ha dato man forte ad Angela Gabbiadini. Il sestetto iniziale ha così visto in campo la giovanissima Melandri al centro, compagna di reparto di Iuliana Nucu, il libero Gabbiadini e le schiacciatrici Diouf, Quaranta e Piccinini. E poi la regista Valentina Serena, a Conegliano per affrontare il suo passato: per tre stagioni l’alzatrice veneta è infatti stata capitano della Spes. Conegliano, a sua volta, è sceso in campo privo della palleggiatrice Weiss e della schiacciatrice Nikolova. Il Campionato si prende ora una lunga pausa: le rossoblù torneranno protagoniste martedì 22 novembre al PalaNorda, dove riceveranno l’Asystel Novara.

forbes

Spes Conegliano-Norda Foppapedretti Bergamo (26-28 14-25 15-25)
Spes Conegliano:

Angeloni 9, Gallas 1, Nemtanu 6, Kirwan n.e., Daminato (L), Richards 8, Martinuzzo, Rossetto, Crozzolin 5, Malvestito 7.
Allenatore: Gaspari
Norda Foppapedretti Bergamo: Nucu 8, Quaranta 18, Gabbiadini (L), Diouf 15, Merlo n.e., Di Iulio (L), Piccinini 10, Carraro n.e., Gallizioli n.e., Melandri 10, Serena 2.
Allenatore: Mazzanti
Arbitri: Antonino Genna e Mauro Goitre di Torino
Battute Vincenti: Conegliano 3, Bergamo 5
Battute Sbagliate: Conegliano 8, Bergamo 13
Muri: Conegliano 8, Bergamo 11
Durata Set: 30’, 20’, 21’

close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
Previous articleTennis: Petra Kvitova regina del Masters, è la nuova numero 2 del mondo
Next articleSerie A: Udinese e Lazio si confermano seconde forze del campionato