Semaforo rosso al secondo turno per Francesca Schiavone al torneo di Pechino. La 31enne milanese, accreditata della settima testa di serie, ha ceduto per 62 62, in un’ora ed un quarto di gioco, alla slovacca Dominika Cibulkova. Con questa sconfitta la Schiavone vede allontanarsi la possibilità della qualificazione al Masters Wta di fine anno, traguardo già raggiunto nel 2010. Francesca Schiavone, infatti, è sempre la prima delle azzurre ma perde un posto e scivola in nona posizione. Alle sue spalle due passi indietro per Roberta Vinci (numero 20) e tre per Flavia Pennetta (numero 26). Stabile Sara Errani (numero 39) mentre perde quindici posti Alberta Brianti (numero 75). Grazie al successo nel 50mila dollari di Las Vegas ritorna invece tra le top 100 Romina Oprandi (numero 100) scalando 14 posizioni.

forbes
close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
Previous articleNazionale: Prandelli riserva due novità per le gare con Serbia e Irlanda del Nord
Next articleAlbinoleffe: prova d’esame con il Padova