Nessuna variazione di rilievo nell’ultimo ranking pubblicato lunedì 25 aprile dall’Atp: Potito Starace è sempre numero 43 ed è il primo degli azzurri. Alle sue spalle una posizione in meno per Fabio Fognini (numero 50) ed Andreas Seppi (numero 51). Grazie alla finale nel challenger di Napoli guadagna due posizioni Filippo Volandri (numero 80). Fuori dai top cento perde tredici posti Simone Bolelli (numero 122) mentre Paolo Lorenzi è stabile (numero 132).

Nella classifica della Wta Francesca Schiavone si conferma al quarto posto, posizione che rappresenta il suo best ranking raggiunto lo scorso 31 gennaio e record assoluto per una giocatrice azzurra. Alle sue spalle stabili Flavia Pennetta (numero 20), Sara Errani (numero 41) e Roberta Vinci (numero 42). Il primo titolo Wta conquistato domenica a Fes, in terra marocchina, regala ad Alberta Brianti (nella foto) ben 27 posizioni in più in classifica portando la 31enne parmense alla posizione numero 67 (eguagliato il primato fatto segnare il 21 settembre 2009). Alle sue spalle perde otto posti Romina Oprandi (numero 92). Fuori dalle top cento stabile Maria Elena Camerin (numero 123) mentre scivola indietro di due gradini Corinna Dentoni (numero 139).

forbes

Nella domenica pasquale Alberta Brianti ha vinto il “Gran Prix de Sar La Princesse Lalla Meryem” sulla terra rossa di Fes, in Marocco (unica tappa africana del circuito femminile). In finale l’azzurra ha battuto la rumena Simona Halep, numero 65 Wta, settima favorita del seeding, in due set: 64 63. Per la 31enne parmense si tratta del primo titolo in carriera nel circuito maggiore. E’ la seconda giocatrice più anziana a vincere un titolo di singolare nel circuito maggiore quest’anno dopo l’ungherese Greta Arn, che si è imposta lo scorso gennaio ad Auckland all’età di 31 anni a 9 mesi. Per l’azzurra si trattava della seconda finale Wta della carriera dopo quella raggiunta a Guangzhou nel 2009 (era stata sconfitta dall’iraeliana Shahar Peer). Con il trofeo conquistato da Alberta Brianti in Marocco, salgono a 48 i successi italiani nel circuito WTA. Il primo fu quello di Sandra Cecchini nel 1984 a Rio de Janeiro.

close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
Previous articleTennis: Nadal imbattibile sulla terra rossa
Next articleIl Papa Beato e sportivo