Uno storico limite dell’atletica leggera è stato frantumato nella distanza più breve del mezzofondo. Il keniano David Rudisha ha corso a Berlino gli 800 in 1’41″09, migliorando di due centesimi il record stabilito nel 1997 da Wilson Kipketer. Una prestazione sul doppio giro di pista che lascia intravedere la possibilità di abbassare ulteriormente il limite e attaccare il muro dell’1’40″. Una sfida apparentemente impossibile, ma che Rudisha ha dimostrato di poter lanciare. Nella corsa al record di Berlino l’atleta masai è stato aiutato dal connazionale Tangui, che ha recitato il classico ruolo di lepre passando ai 400 in 48″65. Sul rettilineo finale Rudisha ha dato fiato a tutte le energie, smorzando la corsa negli ultimi passi. Segno che bisognerà lavorare su ritmo ed accelerazione per ottenere ulteriori progressi e soprattutto la spinta finale che può fare la differenza.

close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
forbes
Previous articleFederer re di Cincinnati. Vittoria n. 63 su 90 finali
Next articleAgli All Blacks il Tri Nations. Battuto il Sudafrica a Johannesburg