Il derby bergamasco nel segno di un ex, Francesco Ruopolo, passato l’estate scorsa dalla casacca biancoceleste vestita per quattro stagioni a quella nerazzurra, autore di una doppietta che permette all’Atalanta di vincere la sfida con i cugini. Nei primi 45’ l’Atalanta finisce nella ragnatela dell’Albinoleffe e si dimostra contratta, forse fin troppo consapevole di non poter sbagliare. Subisce gol in modo rocambolesco ma trova il pareggio su rigore prima del riposo, rientrando in campo trasformata. Il secondo tempo premia la condotta dell’Atalanta, che sfrutta gli episodi favorevoli. Ancora prima del fischio d’inizio il confronto è una partita a scacchi tra Colantuono e Mondonico, che sorprende una volta di più rispolverando Bombardini e proponendo uno schieramento inedito con l’obiettivo di garantire un’efficace copertura ed essere pronti a ripartire. Rispetto alla formazione annunciata, il mister nerazzurro opta per Ceravolo dal primo minuto a far coppia con Ruopolo tenendo in panchina Tiribocchi. Non tramonta il feeling tra il Mondo e la tifoseria atalantina, che dal settore sud fa partire un coro d’affetto. Dalla nord il costante incitamento all’Atalanta, che però resta prigioniera delle maglie blu celesti. Un solo spunto di marca nerazzurra nella prima parte di gara con Ruopolo che al 4’ da posizione centrata in area seriana calcia verso la porta difesa da Tomasig, che devia in angolo. L’Atalanta attacca ma non conclude. Blitz dell’Albinoleffe al 10’: Bombardini salta secco Capelli e confeziona un assist che Foglio e Cocco non sfruttano a dovere. Al 32’ accade quello che non ci si aspetta. Bombardini sulla trequarti viene trattenuto da Manfredini, che viene ammonito. Sul calcio di punizione Piccinni tocca per lo stesso Bombardini che si accentra e tira, il pallone viene deviato dalla difesa atalantina e si impenna, rimbalzando fino a scavalcare tutti e raggiungere al centro dell’area Sala che, in piena solitudine, insacca alle spalle di Consigli. La squadra di Colantuono si getta in avanti nel tentativo di riequilibrare subito il risultato. Al 33’ Bonaventura mira all’angolino destro e Tomasig devia in angolo. Al 40’ Bonaventura in area seriana viene trattenuto da Zenoni e guadagna il calcio di rigore che Ceravolo trasforma spiazzando nettamente il portiere. Il derby si accende. Allo scadere del primo tempo Bellini scivola e Foglio si presenta davanti a Consigli che salva di piede. Nella ripresa l’Atalanta ritrova ritmo e geometria partendo con grande determinazione all’attacco. Dopo 1’ Ceravolo entra in area e calcia di precisione sfiorando l’incrocio dei pali, al 4’ un colpo di testa di Ruopolo si perde a lato della porta dii Tomasig. Al 9’ primo spunto dell’Albinoleffe con Bombardini, fermato fallosamente al limite dell’area da Manfredini, già ammonito, che nella circostanza viene graziato dall’arbitro. Il secondo giallo, in verità, ci starebbe e il quarto uomo sembra l’abbia sussurrato a Mondonico, il quale due minuti dopo richiama proprio Bombardini, che non ha nelle gambe i 90 minuti, inserendo Grossi. Al quarto d’ora ci prova Previtali sfiorando la traversa, ma con Consigli ben posizionato. Colantuono decide di affidare le sorti dell’attacco a Tiribocchi. Nelle file dell’Albinoleffe avvicendamento tra Mingazzini e Hetemaj. La prima conclusione di Tiribocchi finisce a lato della porta di Tomasig. L’Atalanta spinge e, su cross di Padoin, Garlini anticipa Tiribocchi. Al 21’ Tomasig salva su colpo di testa di Capelli. Al 25’ l’Atalanta ribalta il risultato: liscio di Zenoni in area e Ruopolo non sbaglia mettendo alle spalle di Tomasig e rispondendo al gol dell’ex iniziale di Sala. Mondonico gioca l’ultima carta a disposizione gettando nella mischia Torri per Foglio. Ma al 37’ Ruopolo fa il bis superando Bergamelli dopo un contrasto di spalla che lascia qualche dubbio e piazzando il pallone alle spalle di Tomasig.

ATALANTA-ALBINOLEFFE 3-1

forbes

Atalanta: Consigli 6, Bellini 6, Capelli 6, Manfredini 5 (25’ st Troest 6), Peluso 6.5, Padoin 6, Barreto 6, Carmona 5.5, Bonaventura 6, Ruopolo 7 (40’ st Pettinari sv), Ceravolo 6 (16’ st Tiribocchi 6). A disposizione: Frezzolini, Raimondi, Basha, Ferreira Pinto. Allenatore: Colantuono

ALBINOLEFFE: Tomasig 6, Garlini 5.5, Sala 6, Bergamelli 5.5, Zenoni 5, Mingazzini 6 (17’ Hetemaj 5.5), Previtali 6, Piccinni 6, Foglio 6 (31’ st Torri sv), Bombardini 6.5 (11’ st Grossi 5.5), Cocco 5. A disposizione: Layeni, Passoni, Luoni, Cissè. Allenatore: Mondonico

Arbitro: Nasca di Bari 6

Marcatori: pt 32’ Sala 41’ Ceravolo; st 25’ e 37’ Ruopolo

Ammoniti: Manfredini, Zenoni, Grossi, Peluso, Barreto. Recupero: I°t 1’, IIt 3’

close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
Previous articleMessaggi di speranza per ritrovare viva Yara Gambirasio
Next articleAnticipi serie A: Napoli nel segno di Marekiaro Hamisk