L’Italia soffre e lotta, ma alla fine riesce a superare al tie break l’Olanda conquistando una vittoria molto importante per il proseguimento del Mondiale. Le emozioni più forti della seconda giornata si sono vissute ad Hamamatsu dove sia l’Italia, che il Brasile sono state in campo cinque set per battere rispettivamente la forte Olanda e l’emergente Repubblica Ceca. A Matsumoto seconda sconfitta per Cuba, surclassata 3-0 dalla Germania. A Tokyo la Serbia ha superato 3-1 la Polonia nel derby europeo e continua a sperare di agguantare un posto tra le primissime.

La vittoria dell’Italia sull’Olanda matura al termine di oltre due ore di gioco combattuto, contro una squadra, come le arancioni vicecampionesse d’Europa, che ha mostrato tutto il suo valore. Una vittoria conquistata grazie all’esperienza di Lo Bianco, Gioli e Del Core, ma anche grazie al fondamentale apporto delle nuove leve, la centrale Arrighetti, l’opposto Ortolani e soprattutto la semidebuttante Barcellini subentrata alla Bosetti ed alla fine rivelatasi fondamentale per portare a casa due punti pesantissimi. Nessuna novità, in avvio, nelle squadra italiana, rispetto all’esordio con Porto Rico, confermata in blocco la formazione.

forbes

Primo set – L’equilibrio dura pochi scambi, poi l’Olanda prende in mano il gioco. L’Italia non è precisa in ricezione e quando serve non riesce a mettere in difficoltà le arancioni. La squadra di Selinger vola sino al 22-13, poi l’Italia con Arrighetti al servizio cerca la rimonta impossibile, Gioli piazza due muri vincenti, ma sul 22-18 il ct olandese inserisce l’esperta Huurman che sigla il “cambio-palla” finisce 25-18.

Secondo set – L’Italia si riscatta. Le azzurre si portano subito a più 2 (8-6), poi sembrano calare sino al 10-13. Barbolini che nel primo set aveva rilevato una spenta Bosetti con Di Iulio, prova la carta Barcellini al posto del martello varesino. Le risposte sono quelle giuste. L’Italia batte meglio e difende bene. Si porta avanti spinta da Del Core ed Arrighetti e chiude 25-21.

Terzo set – Un parziale che vale il prezzo del biglietto. Le azzurre partono malissimo (0-5) ma lottano su ogni pallone, provano più volte la rimonta, ma non riescono a concretizzarla. Bene Arri ghetti, scatenate Del Core e Cardullo in difesa. Barbolini inserisce Bosetti per Ortolani, poi nel momento più critico sul 20-22 gioca la carta Crisanti per alzare il muro al posto di Lo Bianco. Le azzurre operando il sorpasso (24-22) e con Barcellini chiudono 25-23.

Quarto set – L’Italia a dispetto di un brutto avvio (2-7) arriva ad avere due match-point, ma non li concretizza. Set intenso, giocato al massimo dalle due squadre. Le azzurre inseguono e passano nel finale arrivando 22-20. Ortolani protagonista nel bene e nel male sino a che Chaine Staelens non piazza il 28-26.

Quinto set – Parte ancora bene l’Olanda, ma sullo 0-2 l’Italia si riscatta recupera e vola 10-5. Sullo slancio le azzurre arrivano sul 12-7, poi subiscono una pericolosa rimonta sino al 12-10, prima di imporsi con merito 15-12.

ITALIA-OLANDA 3-2 (18-25 25-21 25-23 26-28 15-12)

ITALIA: Arrighetti 18, Ortolani 17, Del Core 14, Gioli 23, Lo Bianco 3, Bosetti 2. Libero: Cardullo. Di Iulio, Barcellini 13, Rondon, Crisanti. Non entrate: Arcangeli. All. Barbolini.

OLANDA: Visser 11, Flier 35, Staelens C. 10, Wensink 12, Dijekema 1, Grothues 22, Libero: Van Tienen. Huurman 3, Staelens K. , Koolhaas. Non entrate: de Kruijf, Blom. All. Selinger.

ARBITRI: Liu (Chn) e Nastase (Rom).

Spettatori: 1500. Durata set: 25, 26, 27, 30, 16.

Italia: bv 3, bs 3, m 12, e 11.

Olanda: bv 6, bs 4, m 16, e 15.

.

SITUAZIONE – Pool A (Tokyo) – 29 ottobre: Perù-Algeria 3-0, Serbia-Costarica 3-0, Polonia-Giappone 2-3; 30 ottobre: Costarica-Algeria 3-0 (25-18 25-21 25-10), Serbia-Polonia 3-1 (19-25 27-25 26-24 25-22), Giappone-Perù 3-1 (25-15 25-17 22-25 25-14); 31 ottobre: Perù-Serbia, Polonia-Costarica, Algeria-Giappone; 2 novembre: Serbia-Algeria, Polonia-Perù, Costarica-Giappone; 3 novembre: Perù-Costarica, Algeria-Polonia, Giappone-Serbia.

Classifica

Pool B

Classifica

Pool C

Classifica

Pool D

Classifica

: Corea del Sud, Russia 4, Cina, Turchia 2. Dominicana, Canada 0. (Osaka) – 29 ottobre: Russia-Rep.Dominicana 3-1, Canada-Corea del Sud 0-3, Turchia-Cina 3-1; 30 ottobre: Russia-Turchia 3-1 (25-27 25-22 25-11 25-17), Rep.Dominicana-Corea del Sud 0-3 (27-29 23-25 20-25), Cina-Canada 3-0 (25-16 25-19 25-10); 31 ottobre: Turchia-Rep.Dominicana, Canada-Russia, Corea del Sud-Cina; 2 novembre: Turchia-Canada, Russia-Corea del Sud, Rep.Dominicana-Cina; 3 novembre: Canada-Rep.Dominicana, Corea del Sud-Turchia, Cina-Russia.: Germania, Stati Uniti 4, Thailandia, Croazia 2, Cuba, Kazakistan 0. (Matsumoto) – 29 ottobre: Germania-Kazakistan 3-0, Stati Uniti-Thailandia 3-1, Croazia-Cuba 3-0; 30 ottobre: Stati Uniti-Croazia 3-0 (25-18 25-21 25-10), Thailandia-Kazakistan 3-1 (25-16 25-18 20-25 25-16), Cuba-Germania 0-3 (24-25 17-23 23-25); 31 ottobre: Kazakistan-Cuba, Croazia-Thailandia, Germania-Stati Uniti; 2 novembre: Croazia-Germania, Thailandia-Cuba, Stati Uniti-Kazakistan; 3 novembre: Kazakistan-Croazia, Germania-Thailandia, Cuba-Stati Uniti.: Italia, Brasile 4, Olanda, Porto Rico 2, Rep.Ceca, Kenya 0. (Hamamatsu) – 29 ottobre: Brasile-Kenya 3-0, Rep.Ceca-Olanda 0-3, Porto Rico-Italia 0-3; 30 ottobre: Brasile-Rep. Ceca 3-2 (22-25 25-22 23-25 25-20 15-10), Kenya-Porto Rico 0-3 (20-25 23-25 19-25), Italia-Olanda 3-2 (18-25 25-21 25-23 26-28 15-12); 31 ottobre: Porto Rico-Rep. Ceca, Italia-Kenya (ore 7.30), Brasile-Olanda; 2 novembre: Brasile-Porto Rico, Olanda-Kenya, Rep. Ceca-Italia (ore 10.45); 3 novembre: Porto Rico-Olanda, Kenya-Rep.Ceca, Italia-Brasile (ore 10). : Giappone, Serbia 4, Perù, Costarica 2, Polonia, Algeria 0.

close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
Previous articleMasters Wta: Schiavone fuori, Pennetta regina del doppio
Next articleVolley: tris azzurro al Mondiale, battuto il Kenya 3-0