L’Italia dice addio al titolo europeo di volley maschile perdendo la finale continentale con la Serbia per 1-3. Nella finale di Vienna gli azzurri conquistano il primo set, poi i plavi trascinati da Miljkovic e approfittando dei troppi errori della squadra di Berruto pareggiano i conti. Nel terzo set ci si attenderebbe una reazione del sestetto italiano che però non arriva. In realtà la Serbia si fa avvicinare nel punteggio e addirittura scavalcare sul 18-17, ma il suo muro fa la differenza e consente di imporsi.

La quarta frazione vede gli azzurri all’arrembaggio, ma la buona partenza si esaurisce sul parziale di 13-9, quando la Serbia mette a segno quattro punti consecutivi annullando in un solo colpo il margine. Il punteggio resta in equilibrio fino al 19 pari, poi i plavi passano in vantaggio e chiudono il set per 26-24 diventando campioni d’Europa. La Polonia allenata da Anastasi, invece, conquista il bronzo ai danni dei campioni uscenti della Russia.

forbes

Italia-Serbia 1-3 (25-17, 20-25, 23-25, 24-26)

close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
Previous articleSerie A: Juve gioca da grande, Lazio ko in casa
Next articleTennis: Italia promossa in A di Davis, finale Spagna-Argentina