di Marco Cangelli

Finale dal sapore orobico per il Campionato Nazionale di bike trial. Il movimento ciclistico bergamasco ha, infatti, fatto incetta di medaglie nel corso della quarta e ultima prova andata in scena ad Alcenago cogliendo sei dei titoli tricolori messi a disposizione.

forbes

A spiccare ancora una volta è senza dubbio la vittoria di Luca Tombini che si è confermato al vertice della specialità per la settima volta in carriera trionfando nella Class 1 davanti al compagno d’allenamento Elia Orfino (Team Villongo ASD).
Per il 27enne di Treviolo si è trattato di una ricompensa per una stagione funestata dalla frattura a un dito della mano destra patita nel corso degli Europei di Ölbronn-Dürnn chiusi al secondo posto e che ha costretto il portacolori della Dynamic Trial ASD a saltare i Mondiali in programma a Reinosa.

L’incidente non ha tuttavia impedito a Tombini di ripresentarsi alla competizione veronese più determinato che mai e di superare senza grossi problemi gli ostacoli inseriti nelle cinque zone in programma e da ripetere per tre volte.
Nettamente al comando sin dai primi giri, il vice-campione continentale ha progressivamente preso le misure del percorso chiudendo le proprie fatiche con soli quindici penalizzazioni e distanziando di trentuno lunghezze Orfino.

Bravo a limitare l’impatto con la nuova categoria, il 19enne di Zogno ha concluso la tappa veneta con 46 penalità blindando la piazza d’onore nella classifica generale e lasciandosi così alle spalle il milanese Lorenzo Castelnuovo, affiliato alla FCI e ritiratosi dopo la prima tornata.

Bike Trial
Da sinistra: Elia Orfino, Luca Pesenti, Patrick Losa, Federico Zonca, Luca Gamba, Michele Cataldo, Davide Zonca e Luca Tombini

Fra gli Under 16 il secondo posto ottenuto ad Alcenago ha consentito a Patrick Losa (Team Villongo ASD) per difendere la vetta della graduatoria e vestire così la maglia tricolore davanti a Luca Massa (Dynamic Trial ASD) e Rocco Capriotti (AVIS Rosignano ASD).
Il 14enne di Caprino Bergamasco ha dovuto cedere per una sola lunghezza la vittoria di giornata a Simone Della Rocca (FCI) concludendo la kermesse con otto penalità e lasciandosi ancora una volta i diretti avversari.

Negli Under 14 il 13enne di Moio de’ Calvi Davide Zonca (Team Villongo ASD) ha concluso la propria esperienza nel migliore dei modi imponendosi con due sole penalità laureandosi al fotofinish campione nazionale davanti a Giulio Genovesi (AVIS Rosignano ASD) e Michele Belli (Dynamic Trial ASD).

Questa affermazione si è aggiunta a quella del padre Federico (Team Villongo ASD) che ha confermato la propria imbattibilità nella categoria “Veterani”.

Fra i più giovani da segnalare l’oro del 13enne di Gerosa Michele Cataldo (Dynamic Trial ASD) fra gli Hobby “bianco”, mentre sul percorso “blu” è arrivato il successo di Luca Pesenti (Team Villongo ASD).

 

forbes
Previous articleAgnelli Tipiesse, squadra giovane e affamata per un campionato di livello
Next articleGiro di Lombardia, chiuderanno le strade. Ecco gli orari di passaggio