Torna ad alzare le braccia al cielo Samuel Quaranta, bergamasco di Treviolo del Team Colpack Ballan. Il giovane  ha festeggiato la seconda vittoria della stagione conquistando il Gran Premio Calvatone. Corsa decisa da uno sprint a tre nella quale il figlio d’arte è riuscito ad avere la meglio dei due compagni di fuga Lorenzo Quartucci (Hopplà Petroli Firenze Don Camillo) e Christian Bagatin (Carnovali Rime Sias).

La corsa di poco meno di 100 chilometri proponeva 37 giri di 2,7 km. Si è accesa dopo la metà con una fuga di nove corridori. Sono rimasti poi in sei a condurre la gara e vale a dire Nencini e Quartucci della Hopplà, Boscaro e Quaranta della Colpack, Ninci della Gragnano e Bagatin della Carnovali.

forbes

I sei guadagnano fino a 1’40” sul gruppo quando mancano sei giri alla conclusione. A due giri dal termine il sestetto si fraziona in due terzetti ed a condurre la corsa restano Bagatin, Quartucci e Quaranta.

I tre vanno a giocarsi lo sprint in volata e la vittoria è netta per Samuel Quaranta che dopo diversi problemi fisici ritrova la via del successo e con essa il sorriso. (Giorgio Torre / Federciclismo)

Gran Premio Calvatone
Samuel Quaranta sul podio (Photobicicailotto / Federciclismo)

ORDINE D’ARRIVO
1. QUARANTA Samuel (Colpack Ballan) km 99 in 2h10’00 media 46,108 km/h
2. QUARTUCCI Lorenzo (Hopplà Petroli Firenze Don Camillo)
3. BAGATIN Christian (Carnovali Rime Sias)
4. BOSCARO Davide (Colpack Ballan) 31″
5. NENCINI Tommaso (Hopplà Petroli Firenze Don Camillo)
6. NINCI Alessio (Gragnano Sporting Club)
7. ACCO Alessio (Zalf Euromobil Désirée Fior) 1’07”
8. BIAGINI Federico (Carnovali Rime Sias)
9. SANCHEZ Ruben (Colpack Ballan)
10. CHIARUCCI Andrea (Pro.Gi. T. Cycling Team)

forbes
Previous articleGiro di Lombardia, chiuderanno le strade. Ecco gli orari di passaggio
Next articleBocce, l’atleta di casa Marco Garlini vince il Trofeo VIP Credaro